Tri Nations – In Nuova Zelanda Henry fa ballare la mediana

Due cambi per Graham Henry e la sua Nuova Zelanda in vista del match di sabato contro l’Australia, valevole come quarto turno del Tri Nations 2010. Sfida che sa già di finalina, con gli All Blacks che espugnando l’Etihad Stadium di Melbourne metterebbero le mani sul trofeo, dopo la doppia vittoria contro il Sud Africa.

Due cambi per Graham Henry e la sua Nuova Zelanda in vista del match di sabato contro l'Australia, valevole come quarto turno del Tri Nations 2010. Sfida che sa già di finalina, con gli All Blacks che espugnando l'Etihad Stadium di Melbourne metterebbero le mani sul trofeo, dopo la doppia vittoria contro il Sud Africa. Due cambi di cui uno già scritto nelle convocazioni, con Joe Rokocoko che ritrova il campo a spese di Rene Ranger, neppure convocato.

L'altro cambio, invece, riguarda la mediana e vede Jimmy Cowan piazzarsi a numero 9, togliendo la maglia a Piri Weepu. Causa infortunio, ma anche scelta tecnica, due settimane fa era stato il mediano maori a guidare i tuttineri alla vittoria sugli Springboks. Ma ristabilitosi Cowan, ecco che le gerarchie tornano a farsi valere. Regia affidata a Cowan e Carter e panchina per l'esperto Weepu e il giovanissimo talento Cruden. Per il resto, nessuna novità nel XV iniziale neozelandese che parte con i favori dei pronostici e chiudere già in Australia la pratica Tri Nations 2010.

New Zealand: 15 Mils Muliaina, 14 Cory Jane, 13 Conrad Smith, 12 Ma'a Nonu, 11 Joe Rokocoko, 10 Dan Carter, 9 Jimmy Cowan; 8 Kieran Read, 7 Richie McCaw, 6 Jerome Kaino, 5 Tom Donnelly, 4 Brad Thorn, 3 Owen Franks, 2 Keven Mealamu, 1 Tony Woodcock.
In panchina: 16 Corey Flynn, 17 Ben Franks, 18 Sam Whitelock, 19 Victor Vito, 20 Piri Weepu, 21 Aaron Cruden, 22 Israel Dagg.