Elezioni Presidenziali Lituania 2014, risultati: vince Grybauskaite, ma si andrà al secondo turno

La presidente uscente non raggiunge il 50%.

Non ce l’ha fatta la presidente uscente della Lituania, Dalia Grybauskaite, ha riconquistare la sua poltrona al primo turno: la “dama di ferro” si è infatti fermata al 46,5% nel primo turno delle elezioni presidenziali in Lituania, e quindi dovrà affrontare il ballottaggio. Al secondo turno la sua vittoria è praticamente scontata, visto che il secondo arrivato, il social-democratico Zigmantas Balcytis, non è andato oltre il 13,9% dei voti.

Vittoria che quindi non potrà sfuggire alla 58enne presidente della Repubblica Lituana, in carica dal 2009 e precedentemente molto attiva nella Commissione Europea, di cui è stata commissario per il budget e le finanze e prima ancora commissario per l’Educazione e la Cultura.

Il secondo turno si terrà il 25 maggio, quando la Lituania voterà anche per le elezioni europee 2014 e probabilmente si parlerà ancora, in campagna elettorale, della crisi ucraina, che sta provocando non poche angosce alla popolazione lituana e nei confronti della quale la presidente ha mostrato il volto duro: “Se ci fosse un problema non andrei all’estero. Prenderei io stessa una pistola per difendere il Paese, se questo fosse necessario per la sicurezza nazionale”.

La posizione della presidente è chiaramente europeista, tanto da essersi schierata contro l’annessione della Crimea da parte della Russia ed essersi espressa a favore di un rafforzamento della presenza Nato in Lituania.

I Video di Blogo

Video inedito del Daily Mail sull’arresto di George Floyd