Top 14 – Bourgoin ancora nel caos, mancano i soldi per gli stipendi

Salvata in extremis e ammessa con molti dubbi in Top 14, la formazione del Bourgoin continua a vivere un’estate di problemi e guai. L’ultima tegola, ancora una volta firmata DNACG, si chiama stipendi e riguarda quattro giocatori della squadra. Secondo l’ente di controllo finanziario, infatti, il team di Gaston Maulin non ha le garanzie necessarie

Salvata in extremis e ammessa con molti dubbi in Top 14, la formazione del Bourgoin continua a vivere un'estate di problemi e guai. L'ultima tegola, ancora una volta firmata DNACG, si chiama stipendi e riguarda quattro giocatori della squadra. Secondo l'ente di controllo finanziario, infatti, il team di Gaston Maulin non ha le garanzie necessarie per pagare i quattro giocatori e, al momento, i loro contratti sono congelati.

Si tratta di Silvère Tian, Alex Tulou, Ruaan Du Preez e Brando Va'Aulu per i quali la società dovrà trovare a breve altri 350.000 euro che coprano in monte stipendi, altrimenti dovranno venir messi fuori rosa. Una cifra non indifferente, soprattutto per chi è in crisi profonda e già ha faticato a trovare le garanzie per l'iscrizione al torneo. Sarà una stagione difficilissima per Bourgoin, anche se il presidente Maulin ostenta sicurezza "E' solo una questione di trovare i soldi il prima possibile. Ma per una società che ha raccolto milioni di euro, questo non sarà sicuramente un problema". E se lo dice lui.