Mondiali 2010, la Spagna del miglior calcio: e se il Coni studiasse la disfatta degli Azzurri?

Quattro anni fa eravamo noi a scrivere la mattina dopo di campioni del mondo e campioni di vita, scrive Andrea Garbin su Pollicino, di una finale e di un campionato del mondo che ci aveva consegnato una vittoria non preventivata e certamente non eravamo la squadra a giocare il miglior calcio. Neppure ieri sera si è visto il miglior calcio, eppure la Spagna in

Quattro anni fa eravamo noi a scrivere la mattina dopo di campioni del mondo e campioni di vita, scrive Andrea Garbin su Pollicino, di una finale e di un campionato del mondo che ci aveva consegnato una vittoria non preventivata e certamente non eravamo la squadra a giocare il miglior calcio.

Neppure ieri sera si è visto il miglior calcio, eppure la Spagna in questo momento è quella che gioca il miglior calcio ed ha saputo anche battere l'aggressività dell'Olanda, che ricordava un pò l'Inter contro il Barcellona.

La sera prima una bella semifinale con cinque reti ci aveva regalato meno noia e non era facile dato che una finale per il terzo posto non attrae più di tanto.

Ad un certo punto ho sentito Collovati dire che le marcature erano saltate, quasi con rammarico, invece così era diventata una partita godibile e avvincente.

Continua a leggere su Pollicino.