Torino: scoperto a rubare un’auto, incensurato accoltella padre e figlia

Brutale aggressione avvenuta oggi a Torino, nel quartiere di Barriera di Milano, dove il 43enne Antonio Olivieri ha accoltellato a morte il 47enne Lorenzo Bollati e ferito gravemente la figlia 16enne Giorgia.Alla base del gesto quasi sicuramente un tentativo di furto da parte di Olivieri dell’auto di Bollati: l’uomo sarebbe infatti stato sorpreso dalla ragazza

Brutale aggressione avvenuta oggi a Torino, nel quartiere di Barriera di Milano, dove il 43enne Antonio Olivieri ha accoltellato a morte il 47enne Lorenzo Bollati e ferito gravemente la figlia 16enne Giorgia.

Alla base del gesto quasi sicuramente un tentativo di furto da parte di Olivieri dell’auto di Bollati: l’uomo sarebbe infatti stato sorpreso dalla ragazza proprio mentre tentava di rubare la Panda rossa parcheggiata in doppia fila davanti casa della vittima.

E’ nata così una discussione durante la quale Olivieri avrebbe tirato fuori il coltello da cucina che aveva in tasca e colpito ripetutamente Giorgia e suo padre, giunto in soccorso della figlia.

Olivieri, che da quanto è emerso soffrirebbe di problemi psichici, è stato rintracciato poco dopo dalle autorità mentre cercava di liberarsi degli abiti sporchi di sangue ed è quindi stato arrestato.

Mentre per Bollati non c’è stato nulla da fare, la giovane Giorgia è stata sottoposta ad una lunga operazione e al momento non sono stati diffusi dettagli sulle sue condizioni.

Via | SkyTg24