Pacific Cup – Il Giappone vince e l’Italia sente il fiato di Kirwan sul collo

Sono piccoletti, non hanno tradizione, non partecipano ai grandi tornei internazionali, non sono certo “belli” come noi. Eppure i giapponesi iniziano a fare paura. Nel secondo turno della Pacific Nations Cup, infatti, gli uomini di John Kirwan hanno battuto Samoa, cogliendo il primo successo contro una squadra “pacifica” dal 1999. E a un anno dai

Sono piccoletti, non hanno tradizione, non partecipano ai grandi tornei internazionali, non sono certo "belli" come noi. Eppure i giapponesi iniziano a fare paura. Nel secondo turno della Pacific Nations Cup, infatti, gli uomini di John Kirwan hanno battuto Samoa, cogliendo il primo successo contro una squadra "pacifica" dal 1999. E a un anno dai mondiali si candidano a sorpresa.

L'esordio con sconfitta contro le Fiji aveva fatto credere che, alla fine, la nazionale nipponica non stesse avendo quella crescita che molti paventavano. La seconda giornata della Pacific Nations Cup, invece, ci regala la vittoria per 31-23 della squadra di John Kirwan contro i ben più quotati samoani. Una vittoria che per i nipponici vale il sorpasso proprio di Samoa nel ranking mondiale, l'ascesa in dodicesima posizione, proprio alle spalle dell'Italia. Già, l'Italia ora deve guardarsi le spalle da quel John Kirwan che venne allontanato in malomodo. Quel Kirwan che dalle nostre parti molti rimpiangono e che nel cuore si sente italiano.

I Video di Blogo