Basket | Caso Hackett: niente sconto, restano i 6 mesi di stop

E’ arrivata la sentenza sull’istanza di riesame proposta da Daniel Hackett: niente sconto per il play. Mercato: ufficiale l’arrivo di Darjus Lavrinovic a Reggio Emilia.

Niente sconto per Daniel Hackett. La Commissione Giudicante Nazionale ha “rigettato l’istanza di riesame confermando così il provvedimento di inibizione emesso in primo grado dal Giudice Sportivo Nazionale”. Dunque, resta la squalifica di sei mesi per il giocatore di Milano, a partire dal 12 ottobre, data di inizio del prossimo campionato. Potrà giocare invece la Supercoppa (4-5 ottobre) e l’Eurolega, competizione non sotto l’egida della Fiba, mentre in Serie A potrà tornare solamente da metà aprile (contro Roma, se in posticipo, o Capo d’Orlando).

Serie A 2014/15: il calendario del campionato

Il giocatore non era presente oggi presso la sede federale, dove si è svolta l’udienza, nella quale ha parlato in sua rappresentanza l’avvocato Enrico Cassì, legale dell’Olimpia Milano. E’ durata circa un’ora l’audizione, poi in poco più di un’ora è arrivata la sentenza, non favorevole alla richiesta del playmaker. Per l’ovvia delusione di tutto l’entourage che, come spiegato ieri dal legale, si diceva abbastanza ottimista sulla possibilità di una riduzione di pena, pur condividendo la necessità rimanesse “severa, ma di maggiore ragionevolezza”.

Questa sentenza non dovrebbe cambiare nulla sulla permanenza di Hackett in Lombardia, dopo i chiarimenti dei giorni scorsi, anche se inciderà sulla riduzione dell’ingaggio del giocatore. Ora l’EA7 cercherà un playmaker sostituto per il campionato, mentre il nuovo lungo è Shawn James, che ha firmato un contratto biennale con i biancorossi. Intanto, è arrivata l’ufficialità dell’acquisto di Darjus Lavrinovic da parte di Reggio Emilia, mentre Bologna ha annunciato gli arrivi di Okaro White (ala), Abdul Gaddy (play) e Allan Ray (guardia).

Foto Alessia Doniselli

I Video di Blogo

Passaparola – I girorondini – Marco Travaglio