Super 10 – Battaglia al Battaglini tra Rovigo e Viadana

Dopo una settimana di tensioni, è tempo di lasciare la parola al campo. Il “Mario Battaglini” di Rovigo, storico campo dei Bersaglieri in maglia rossoblù, si appresta ad ospitare la partita dell’anno, la gara di ritorno delle semifinali di Super 10 che domani alle ore 16.00 (diretta RaiSportPiù 2 e streaming web su www.raisport.rai.it) metterà

Dopo una settimana di tensioni, è tempo di lasciare la parola al campo. Il “Mario Battaglini” di Rovigo, storico campo dei Bersaglieri in maglia rossoblù, si appresta ad ospitare la partita dell’anno, la gara di ritorno delle semifinali di Super 10 che domani alle ore 16.00 (diretta RaiSportPiù 2 e streaming web su www.raisport.rai.it) metterà di fronte la Femi-CZ padrona di casa al Viadana.

I giorni che hanno fatto seguito alla sfida d’andata allo Zaffanella, vinta per 25-16 dai provinciali mantovani con due calci piazzati che, nel finale, hanno scavato il divario tra le due formazioni, hanno fatto crescere speranze e aspettative su ambo i fronti, al punto da far volare il “Battaglini” verso il tutto esaurito.
Con nove punti di passivo da rimontare e costretta a fare a meno del proprio allenatore Umberto Casellato, squalificato, la Femi-CZ Rovigo deve affidarsi al calore del proprio pubblico di casa per cercare di ribaltare il risultato dell’andata contro un Viadana che, dopo la finale persa a Roma l’anno passato contro Benetton, è intenzionata a inseguire sino in fondo il secondo scudetto della propria storia.
Rovigo, dopo l’ultima rifinitura di questa mattina, ha annunciato una formazione titolare con svariate novità nel XV titolare rispetto al match d’andata, confermando la mediana Bustos-Bocchino, mentre il tecnico viadanese Bernini ha confermato i ventotto convocati della settimana passata, riservandosi di sciogliere domani i dubbi sulla formazione.
Con nove punti da amministrare, le insidie per i gialloneri potrebbero essere soprattutto di natura psicologica, anche se l’assistente allenatore dei mantovani, Andrea Moretti, ostenta fiducia: “Molti atleti della squadra sono internazionali e comunque Viadana è avvezzo a giocare in stadi all' estero colmi di gente che certo non fa il tifo per te. Per questo sono certo che chi scenderà in campo saprà conservare freddezza e lucidità”.
La semifinale di domani coinciderà con il ventiquattresimo scontro diretto tra le due squadre: i precedenti sono nettamente favorevoli al Viadana, che ha vinto diciannove volte contro le quattro di Rovigo che, però, non perde in casa dal 6 gennaio quando i Bersaglieri si fecero sorprendere dal Casinò di Venezia, poi retrocesso, per 12-16.

FEMI-CZ ROVIGO – VIADANA
Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – domenica 23 maggio, ore 16.00
Femi-CZ Rovigo: Basson; Calanchini, Pedrazzi, Pizarro, Pratichetti A.; Bustos G., Bocchino; Abadie, Van der Merwe, Burman; Barion, Reato (cap); Ravalle, Mahoney, Boccalon
a disposizione: De Marchi An., Damiano, tumiati, Anouer, Pellegrini, Sartoretto, De Gaspari, Dolcetto
all. Casellato
Viadana (convocati): Sciamanna, Cagna, Milani, Redolfini, Garcia, Elosù, Ferraro, Santamaria, Del fava, Geldenhuys, Hohneck, Quinnell, Erasmus, Benatti, Krause, Sole, Persico A., Brancoli, Wilson, Woodrow, Johansson, Co, Harvey, Pratichetti M., Pace, Sepe, Robertson, Law
all. Bernini
Arbitro: De Santis (Roma); Sironi (Colleferro), Marchesin (San Donà)

I Video di Blogo