L’Urban Screen di Piazza Duomo dice “No al traffico di bambini”: la campagna di Terre des Hommes alla finale di Champions League tra Inter e Bayern Monaco

Oggi sull’Urban Screen di piazza Duomo si potrà vivere in diretta la finale di Champions League tra Inter e Bayern Monaco e si potrà vedere il video della Campagna “Sudafrica 2010: tutti in campo contro il traffico di bambini”, promossa da Terre des Hommes  ed Ecpat. Il video, realizzato dall’agenzia Luz Photo con immagini del fotografo Andrea Frazzetta, vuole sensibilizzare il grande

Oggi sull'Urban Screen di piazza Duomo si potrà vivere in diretta la finale di Champions League tra Inter e Bayern Monaco e si potrà vedere il video della Campagna "Sudafrica 2010: tutti in campo contro il traffico di bambini", promossa da Terre des Hommes  ed Ecpat.

Il video, realizzato dall'agenzia Luz Photo con immagini del fotografo Andrea Frazzetta, vuole sensibilizzare il grande pubblico, e in particolare coloro che andranno in Sudafrica per assistere alle partite di calcio del Mondiale, sulla grande vulnerabilità dei minori africani a sfruttamento sessuale e abusi.

Per i Mondiali 2010 sono attesi in Sudafrica circa 2,7 milioni di spettatori nelle 9 città dove si terranno le partite, tra cui dai 350.000 ai 500.000 stranieri. Oggi il Sudafrica è tra le mete più frequentate per il turismo sessuale, insieme a Gambia, Kenya, e Marocco. Molti bambini già vittime di sfruttamento e povertà rischiano di cadere in questo turpe traffico, come è evidente dall'intensificarsi del passaggio irregolare di ragazzine e ragazzini nelle frontiere tra Mozambico, Zimbabwe e Sudafrica.

La campagna ha un forte approccio partecipativo e si declina in diversi strumenti. Oltre al video realizzato da Luz Photo, che viene viralizzato su internet ed è scaricabile dal sito dedicato alla campagna, è stato realizzato uno spot sul turismo sessuale dalla casa di produzione Donalda su creatività dell'agenzia Göttsche. Infine, proprio per sottolineare l'importanza della condivisione del messaggio, è stata sviluppata da Alessandro Piconi per Terre des Hommes l'applicazione per Facebook "il campionato della solidarietà", da girare subito a tutti coloro, tifosi e non, che vogliono dire "Io tifo per i bambini e ci metto la maglia."

L'iniziativa di Terre des Hommes ed Ecpat confida anche nella creatività dei tifosi italiani che, al servizio della difesa dei bambini nel mondo, si sfideranno in una grande gara di solidarietà e partecipazione e, aspettando i Mondiali, insieme tiferanno per i bambini.