Londra: ucciso in una lite al supermercato, coppia accusata di omicidio colposo

I due brutti ceffi che vedete in foto si chiamano Antonette Richardson, 37 anni, e Tony Virasami, 38 anni, lei eroinomane con circa 16 anni di accuse e denunce alle spalle, lui condannato più volte per furto, sono stati accusati oggi per l’omicidio di Kevin Tripp, 57 anni, avvenuto in un supermercato londinese il 10


I due brutti ceffi che vedete in foto si chiamano Antonette Richardson, 37 anni, e Tony Virasami, 38 anni, lei eroinomane con circa 16 anni di accuse e denunce alle spalle, lui condannato più volte per furto, sono stati accusati oggi per l’omicidio di Kevin Tripp, 57 anni, avvenuto in un supermercato londinese il 10 giugno scorso.

Ma vediamo di ricostruire la vicenda: la coppia, residente a Londra, si è recata in un negozio della catena Sainsbury per comprare le sigarette e fare un pò di taccheggio. Arrivata alla cassa la donna inizia a discutere con un 19enne per questioni riguardante la coda, del tipo “c’ero prima io”.

A quel punto chiama al telefono il suo compagno, che si trovava in un altro punto del negozio, per “dare una giusta punizione al furbetto”. Ma l’uomo, che non aveva assistito alla scena, male interpreta l’indicazione della Richardson e colpisce con un pugno l’ingaro Kevin Tripp, 57 anni.

Tripp, affetto dalla sindrome da fatica cronica, cade a terra e batte violentemente la testa, morendo poco dopo il suo trasporto in ospedale.





Oggi una giuria popolare di Southwark, dopo oltre 7 ore, ha dichiarato Virasami colpevole, così come la sua compagna Richardson, di omicidio colposo. Lui in quanto esecutore materiale, lei per averlo incitato a farlo.

La pena per i due verrà decisa da un giudice in data da destinarsi.


Via | Daily Mail