Volley, gli Stati Uniti hanno vinto la World League 2014! Brasile di nuovo d’argento

Gli Usa si sono imposti in quattro set sui campioni del mondo.

Anche se l’Italia si è dovuta accontentare del bronzo, il pubblico del Nelson Mandela Forum di Firenze si è certamente divertito anche stasera assistendo alla finale della World League 2014 tra Stati Uniti e Brasile a tratti spettacolare. Alla fine hanno trionfato gli americani, sicuramente a sorpresa, soprattutto se ricordiamo come hanno malamente perso per 3-0 all’esordio in questa Final Six contro l’Italia, anche se bisogna ricordare che nella fase intercontinentale si sono classificati primi del loro girone davanti alla Russia.

Il primo set è stato il più bello. Si sono visti colpi straordinari da una parte e dell’altra e il parziale è stato assegnato solo ai vantaggi. Il Brasile è andato avanti di due punti al primo time-out tecnico e ha mantenuto questo vantaggio anche al secondo (6-8 e 14-16), con Lucas ha anche guadagnato un set-point per primo (23-24), ma Sander lo ha annullato, poi un fallo in palleggio di Bruno ha regalato una palla-set agli americani che Sander si è auto-annullato sbagliando il servizio. Sono seguiti un muro vincente di Lucarelli per il secondo set-point per il Brasile e un errore in battuta di Wallace che lo ha annullato, poi un mani-fuori dello stesso Wallace per il terzo set-point carioca cancellato da Holt, un errore in battuta di Anderson per un nuovo set-point brasiliano annullato da un’invasione a muro di Murilo, poi ancora un muro di Holt vincente per il set-point americano cancellato da Lucas, ma lo stesso Lucas ha sbagliato un attacco consegnando agli Stati Uniti un nuovo set-point finalmente concretizzato da un muro di Lee su Lucarelli per il 31-29 finale.

Il secondo set ha regalato molte meno emozioni e il livello del gioco è sceso parecchio. Il Brasile è andato avanti di un solo punto sia la primo sia al secondo time-out tecnico. C’è stato molto equilibrio per gran parte del set, ma dopo la seconda pausa obbligatoria i carioca hanno trovato il break decisivo (15-17), hanno aumentato il distacco fino al +5 (16-21). Gli usa hanno provato a riavvicinarsi e con un muro di Holt su Vissotto sono arrivati a -2 (20-22), ma dopo un tie-break i brasiliani si sono ricomposti e hanno chiuso sul 21-25.

Il terzo set è stato nettamente di marca a stelle e strisce: gli Usa, infatti, hanno comandato il gioco dall’inizio alla fine del parziale, sono andati avanti 8-5 al primo time-out tecnico e 16-10 al secondo, alla fine hanno guadagnato con Anderson cinque palle set e hanno trasformato la seconda per il 25-20 finale.

Nel quarto set tantissimo equilibrio sui primi palloni. Al primo time-out tecnico gli Usa sono andati avanti di un punto, ma al rientro in campo sono stati raggiunti e superati dal Brasile che si è portato rapidamente sul +3 (11-14), poi black-out carioca e controsorpasso degli americani a ridosso del secondo time-out tecnico (16-15). Il Brasile ha pareggiato subito, poi gli Usa sono di nuovo andati avanti di un break, ma sono stati raggiunti sul 19-19, è seguita una breve fase di lotta punto a punto e alla fine gli americani hanno trovato il punto che è valso due match-point, Christenson ha sbagliato il servizio e ha annullato il primo, ma Anderson con un mani-fuori ha concretizzato il secondo chiudendo il set sul 25-23 e la partita per 3-1 appendendosi l’oro al collo.
Come l’anno scorso per il Brasile c’è ancora un amarissimo argento, così come per l’Italia c’è di nuovo il bronzo.

Risultato finale: Usa-Brasile 3-1 (31-19, 21-25, 25-20, 25-23)

Foto © FIVB

I Video di Blogo

Ultime notizie su World League Volley

Tutto su World League Volley →