Magners League – Leinster e Ospreys, la prima finale è vostra

Semifinali all’insegna della polemica in Celtic League e fattore campo decisivo. Vanno alla prima finale della storia del torneo gli irlandesi del Leinster e i gallesi Ospreys, anche se a Glasgow la sconfitta non è andata giù. Al di là dei dubbi sulla prima meta gallese, infatti, a scandalizzare la Scozia è stata la tempistica

Semifinali all'insegna della polemica in Celtic League e fattore campo decisivo. Vanno alla prima finale della storia del torneo gli irlandesi del Leinster e i gallesi Ospreys, anche se a Glasgow la sconfitta non è andata giù. Al di là dei dubbi sulla prima meta gallese, infatti, a scandalizzare la Scozia è stata la tempistica con cui la commissione giudicante celtica ha deciso di punire gli Ospreys per essersi rifiutati di giocare un match. Quattro punti di penalità. Ma la prossima stagione. Fosse scattata quest'anno l'ammenda, allora il fattore campo sarebbe stato dei Warriors.

Iniziamo dalla fine, cioé dal derby irlandese tra Leinster e Munster. Derby infinito che ormai da anni caratterizza sia la Celtic League sia la Heineken Cup, quello di questo weekend arrivava dopo la doppia eliminazione irish proprio nella manifestazione europea. Sfida equilibrata per un tempo, con Munster che preme e padroni di casa che si difendono con ordine, senza concedere nulla e chiudendo sul 3-3 i primi 40'. Ma bastano dieci minuti della ripresa per spezzare l'equilibrio e regalare la finale a Leinster. I dubliners, infatti, marcano subito in avvio l'unica meta del match con Kearney e poi il recuperatissimo Sexton piazza i calci decisivi che chiudono la pratica e danno appuntamento proprio a Dublino per la finalissima.

Finale cui arrivano, non senza polemiche, gli Ospreys. Contro Glasgow i gallesi impongono il loro gioco, dominano per buona parte del match e alla fine, si accontentano di un 20-5 netto. Match equilibrato nei numeri, meno nel gioco, che però ha due peccati originali da scontare. Uno, la meta di Shane Williams in apertura, da annullare causa piede chiaramente sulla riga laterale. Il secondo, i quattro punti di penalità ricevuti dagli Ospreys per essersi rifiutati di giocare in stagione contro Ulster. Punti che sconteranno l'anno prossimo e non, come logico e ovvio, quest'anno. Quattro punti che sarebbero costati la seconda piazza in regular season e, quindi, semifinale a Glasgow e non a Swansea. Ma quest'anno agli Ospreys gira tutto bene…