Super 10 – Semifinali: Viadana e Rovigo, una sfida che vale più di una finale

Celtic League contro rugby pane e salame, investimenti milionari contro conti in rosso, la profonda padania contro il profondo veneto. Viadana, che sarà Aironi, contro Rovigo, che resterà Rovigo. Si disputa oggi (ore 16.00) la seconda semifinale d’andata del Super 10, dopo il successo esterno di Treviso ieri a Padova. Rovigo ha chiuso seconda il

Celtic League contro rugby pane e salame, investimenti milionari contro conti in rosso, la profonda padania contro il profondo veneto. Viadana, che sarà Aironi, contro Rovigo, che resterà Rovigo. Si disputa oggi (ore 16.00) la seconda semifinale d'andata del Super 10, dopo il successo esterno di Treviso ieri a Padova. Rovigo ha chiuso seconda il campionato, a pari punti del Viadana, ma i padroni di casa partono con i favori dei pronostici. Che Casellato vuole ribaltare.

UPDATE: diretta web su RaiSportPiù – Diretta 2

L’ultima volta davanti al proprio pubblico con la maglia giallonera e il leone cucito sul petto: la seconda semifinale d’andata del Campionato Italiano d’Eccellenza Super 10, domani alle ore 16.00 (differita RaiSportPiù alle 18.10), coinciderà con l’ultima uscita sul prato dello “Zaffanella” nell’era pre-Celtic League del Viadana. Dall’anno prossimo, spazio alla franchigia degli Aironi.
Ma settembre è ancora lontano, e i gialloneri di Franco Bernini devono focalizzare le energie sull’avversario di domani pomeriggio, la Femi-CZ Rovigo che ha preceduto sul filo di lana, al termine della regular season, proprio la squadra mantovana, scavalcandola in seconda posizione grazie alla miglior differenza punti negli scontri diretti maturata in occasione della vittoria conquistata dai Bersaglieri allo Zaffanella alla quattordicesima giornata: mai, prima di allora, Rovigo aveva espugnato il campo di casa del Viadana.
Domani il XV di Umberto Casellato, in serie positiva da otto incontri, proverà a ripetere l’impresa dello scorso 10 aprile, sospinto dagli oltre mille tifosi che durante la settimana hanno acquistato un biglietto per la gara di andata e che domani invaderanno pacificamente Viadana per continuare a inseguire il sogno di uno scudetto che a Rovigo manca da vent’anni.
Viadana, dal canto suo, proverà a far valere pesantemente il fattore campo per cercare di ipotecare subito un posto nella finale del prossimo 29 maggio a Padova, andando così a caccia del secondo scudetto dopo quello vinto nel 2001/2002 e quelli sfumati in finale nel 2006/2007 e l’anno passato a Roma.
Per la gara interna di domani Bernini deve fare a meno degli infortunati Alonso e Canavosio, e lascia a riposo Hola, Birchall, Sole, Furno e Clare, mentre Rovigo deve fare a meno dei due mediani di mischia Legora e Travagli, entrambi infortunati, con Casellato che punta su Bocchino a numero nove in coppia con Bustos, mentre Basson ritrova il suo ruolo naturale di estremo.

VIADANA – FEMI-CZ ROVIGO
Viadana (MN), Stadio “Luigi Zaffanella” – domenica 16 maggio, ore 16.00
Viadana: Sciamanna, Cagna, Milani, Redolfini, Garcia, Elosù, Ferraro, Santamaria, Del Fava, Geldenhuys, Hohneck, Quinnell, Erasmus, Benatti, Krause, Sole, Persico A., Brancoli, Wilson, Woodrow, Johansson, Co, Harvei, Pratichetti M., Pace, Sepe, Robertson, Law.
all. Bernini
Femi-CZ Rovigo: Basson; Calanchini, Pratichetti A., Pizarro, Bacchetti; Bustos G., Bocchino; Immelman, Burman, Van der Merwe; Tumiati, Reato (cap); Ravalle, Mahoney, De Marchi An.
a disposizione: Damiano, Boccalon, Barion, Anouer, Badocchi, Sartoretto, Pedrazzi/De Gaspari, Dolcetto
all. Casellato
Arbitro: Damasco (Napoli)

I Video di Blogo