Arrestato Luciano Gallucci, latitante dei Casalesi

E’ stato arrestato stamane a Caserta Luciano Gallucci, 54 anni, latitante legato al clan dei Casalesi – e alla sponda guidata da Francesco Biondino in quel di Trentola Ducenta (dove lo stesso Giuseppe Setola, nella foto a lato, si era rifugiato durante la sua latitanza). Per farvi capire che gente sia, leggete il quote qui

E’ stato arrestato stamane a Caserta Luciano Gallucci, 54 anni, latitante legato al clan dei Casalesi – e alla sponda guidata da Francesco Biondino in quel di Trentola Ducenta (dove lo stesso Giuseppe Setola, nella foto a lato, si era rifugiato durante la sua latitanza). Per farvi capire che gente sia, leggete il quote qui sotto è preso da un pezzo dell’archivio di Repubblica del 2003:

“Nell’Agro aversano nulla si muove senza il pagamento di una tangente ai Casalesi. Nulla e nessuno”. Questo il commento di un poliziotto a conclusione del blitz che ha portato in carcere 32 affiliati del clan di Sandokan. Operazione Ribot, dal nome del più famoso cavallo della storia. Ma dietro le accuse da verbale – associazione camorristica ed estorsione, le ordinanze chieste dal pm della Dda Antonio Guerriero ed eseguite dalle squadre mobili di Caserta e Napoli – c’ è la storia di una potente cosca che aveva in suo potere anche tutto quello che accadeva all’ interno dell’ ippodromo di Aversa. Che tentò addirittura di estorcere denaro sui lavori per gli alloggi militari della Us Navy di Gricignano, imponendo il pizzo alla società appaltatrice dei lavori

Al momento Gallucci e’ rinchiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →