Stidda: operazione Chimera, 5 arresti nel Ragusano

Quinta Mafia: gli arrestati sono tutti di Comiso. Contatti con la Calabria da dove arrivavano le armi secondo le indagini.

di remar

Cinque presunti affiliati alla Stidda, tra boss e luogotenenti, sono stati arrestati a Comiso dai carabinieri del Comando provinciale di Ragusa impegnati nell’operazione denominata Chimera. Gli indagati dovranno a vario titolo rispondere delle accuse di associazione mafiosa estorsione e tentata estorsione aggravate ai danni di imprenditori del luogo, detenzione di armi e munizioni.

Secondo le indagini gli arrestati avevano allacciato contatti con la Calabria da dove arrivavano armi comuni e da guerra. Nell’operazione sono stati sequestrati due kalashnikov, quattro pistole e un fucile da caccia. La Stidda è l’organizzazione mafiosa siciliana che a partire dagli anni Ottanta si contrappose a Cosa nostra, quando i Corleonesi decisero che era ora di occupare i territori in cui era radicata la cosiddetta Quinta mafia.

I clan della Stidda (Stella) sono storicamente concentrati nelle parte centro-orientale della Sicilia, specie nel Nisseno, nel Ragusano e nell’Agrigentino. Gli arresti di oggi sono stati eseguiti su ordine della Direzione Distrettuale Antimafia di Catania.

Foto | ©TMNews

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →