Ping Pong: botte (e risposte) della giornata politica

Leggi e commenta la Top NewsAttacco frontale di Silvio Berlusconi a Walter Veltroni: “E’ inesistente. Il dialogo è impossibile. Solita sinistra con invidia e odio di classe. Dovrà passare un’altra generazione per confrontarsi. Staranno fuori dal governo per altri 10-15 anni”. Walter Veltroni: “Dichiarazioni gravissime sul piano politico e personale fatte per coprire i fallimenti

Leggi e commenta la Top News

Attacco frontale di Silvio Berlusconi a Walter Veltroni: “E’ inesistente. Il dialogo è impossibile. Solita sinistra con invidia e odio di classe. Dovrà passare un’altra generazione per confrontarsi. Staranno fuori dal governo per altri 10-15 anni”. Walter Veltroni: “Dichiarazioni gravissime sul piano politico e personale fatte per coprire i fallimenti del governo”.

Il nostro commento. Siamo entrati nella fase numero tre. La prima, dopo le elezioni di aprile, con “abbracci e baci”, non più “nemici” ma solo “avversari” politici. La seconda, fino al discorso del segretario del Pd sull’Italia nell’”autunno della democrazia e della libertà”.La terza, dopo il caos Alitalia, con il premier che rompe ogni filo del rapporto con l’opposizione. Sia Berlusconi che Veltroni sono in difficoltà. Ma il primo è saldamente al governo, ha il vento in poppa con consensi da record, sa dove vuole andare. Il secondo ha una leadership traballante, un partito diviso e in crisi di identità e di consensi, brancola nel buio. Ci sono le premesse perché l’Italia si avviti davvero in un buco nero. Il 16 novembre 1922, nel suo primo discorso da premier alla Camera, Benito Mussolini disse: “posso sprangare il parlamento”. Berlusconi oggi dice che ha la maggioranza per far passare in parlamento ciò che vuole. I moniti del presidente della Repubblica sono “acqua fresca”. Come allora quelli del re d’Italia?

Silvio Berlusconi: “Il leader del Pd aveva cominciato bene, ma poi si è dimostrato del tutto inesistente. La sinistra ha scelto la vecchia linea e i vecchi vizi della loro provenienza storica; dovrà passare un’altra generazione per riprendere il dialogo con loro: sono posseduti da invidia e odio di classe. Comunque questa sinistra non andrà al governo per i prossimi 10-15 anni almeno”.

Goffredo Bettini: “ E’ un attacco virulento per coprire i propri fallimenti. Stanno sfasciando l’Italia. Gli risponderemo nella grande manifestazione di popolo del 25 ottobre a Roma. Berlusconi a chi vuol dare lezioni? Fa nascere un grande partito con riunioni di 45 minuti buone solo per i Tg; fa una manovra finanziaria di 34 miliardi in 10 minuti; considera inutile il parlamento; decide lui chi sono i deputati”.

I Video di Blogo