Janette Mercer: “Sì, ho mentito alle autorità sperando di cambiare il corso della giustizia”

Di Janette Mercer, la mamma di Sean Mercer, il giovane condannato a 22 anni di carcere per l’omicidio del piccolo Rhys Jones, ci eravamo già occupati quando ammise pubblicamente di essersi prostituita per poter pagare le spese processuali. Ed eccola di nuovo sbattuta in prima pagina sul Sun dopo un’altra sua scottante rivelazione: nel corso

Di Janette Mercer, la mamma di Sean Mercer, il giovane condannato a 22 anni di carcere per l’omicidio del piccolo Rhys Jones, ci eravamo già occupati quando ammise pubblicamente di essersi prostituita per poter pagare le spese processuali.

Ed eccola di nuovo sbattuta in prima pagina sul Sun dopo un’altra sua scottante rivelazione: nel corso delle indagini la donna ha mentito alle autorità su questioni riguardanti la mountain bike del figlio, rallentando notevolmente le indagini.

E’ stata la stessa Mercer, 49 anni, a rivelarlo, sottolineando come la sua speranza non fosse tanto quella di scagionare completamente il suo figlio assassino, quanto invece di ottenere uno sconto di pena.

Via | The Sun