Napoli: arrestata madre 36enne, faceva prostituire le figlie minorenni per 5 euro

Cinque euro. E’ la somma che chiedeva una donna di 36 anni residente ad Afragola, nel Napoletano, a chi volesse abusare di due delle sue sei bambine, di 8 e 10 anni all’epoca dei fatti. Lei stessa si prostituiva, davanti ai figli, per poter arrivare alla fine del mese e parallelamente costringeva le figlie ad

Cinque euro. E’ la somma che chiedeva una donna di 36 anni residente ad Afragola, nel Napoletano, a chi volesse abusare di due delle sue sei bambine, di 8 e 10 anni all’epoca dei fatti.

Lei stessa si prostituiva, davanti ai figli, per poter arrivare alla fine del mese e parallelamente costringeva le figlie ad avere rapporti sessuali con uomini nel sottoscala del palazzo nel quale vivevano.

Gli abusi si sarebbero verificati, con una cadenza di più volte a settimana, nel biennio 2006-2007, ma sono emersi solo ora dopo alcune segnalazioni sullo stato di degrado in cui viveva la famiglia: le bambine sono state ospitate in una casa-famiglia, dove pian piano si sono aperte con gli assistenti sociali ed hanno raccontato loro delle terribili violenze che erano costrette a subire.

Sono così partite le indagini che hanno portato all’arresto della madre 36enne, di uno zio della donna e quattro amici – tre dei quali erano fratelli – quasi tutti analfabeti: per loro le accuse vanno da violenza sessuale a violenza su minori, passando per induzione alla prostituzione.

Via | Quotidiano Nazionale