Basket NBA mercato: Bosh e Wade escono dal contratto, Kidd-Brooklyn rottura

Però potrebbero restare a Miami con LeBron James, permettendo rinforzi alla squadra. Il tecnico sta parlando con Milwaukee.

Dopo LeBron James, anche Chris Bosh e Dwayne Wade sono usciti dal contratto con i Miami Heat. La notizia non è ancora ufficiale, ma appare ormai certa e, quindi, da martedì prossimo (1 luglio) diventeranno free agent e saranno liberi sul mercato. Ma, come avvenuto per il ‘Prescelto’, non è affatto scontato l’addio dei due big alla Florida. Anzi, i ‘Big Three’ si sono parlati nel corso degli ultimi giorni e pare la loro volontà sia quella di firmare un nuovo accordo con Miami, a cifre inferiori, per permettere alla squadra di essere più competitiva.

Perché tutti e tre vorrebbero continuare a giocare assieme, ma lo faranno solamente se gli Heat saranno in grado di lottare per vincere il titolo, colmando quella lacune viste nell’ultima stagione. Tra i nomi che vengono accostati alla squadra di Pat Riley, c’è la guardia Kyle Lowry (in uscita da Toronto) ed il sogno Carmelo Anthony. La stella dei New York Knicks è uscito dall’ultimo anno di contratto con la formazione della Grande Mela e vuole provare a vincere, dopo anni in cui il massimo obiettivo erano i playoff.

Restando a New York, ma passando dall’altra parte della barricata, è arrivata la clamorosa notizia dell’imminente separazione tra Jason Kidd ed i Brooklyn Nets. Il tecnico, dopo aver fatto una discreta prima stagione, ha chiesto alla società un maggiore potere all’interno del club, ma la risposta è stata negativa. Così è sceso il gelo tra le due parti e l’ex giocatore sta trattando con i Milwaukee Bucks, dove potrebbe approdare nei prossimi giorni. “Non penso tornerà a Brooklyn”, l’indiscrezione raccolta da Espn di una fonte vicina alla società.

Ultime notizie su NBA

Tutto su NBA →