Basket NBA mercato: LeBron James esce dal contratto con Miami

James diventerà free agent dal prossimo 1 luglio e potrà cercarsi una nuova squadra. A meno non sia solo una mossa per mettere pressione agli Heat…

Ne parlavamo già una settimana fa, al termine della finale NBA, ma ora l’era dei Big Three ai Miami Heat sembra sul punto di finire. L’agente di LeBron James, infatti, ha comunicato alla società della Florida l’intenzione del suo assistito di uscire dal contratto il prossimo 1 luglio, diventando così free agent e libero di trovare una destinazione sul mercato. Ciò non significa necessariamente l’addio a Miami, potrebbe anche firmare un nuovo contratto successivamente, con l’intento di mettere pressione al club per rinforzare la squadra.

Tuttavia, per restare in Florida con una formazione più forte, dovrebbe necessariamente accettare un accordo a cifre inferiori a quelle del suo accordo attuale, valido ancora per due anni. L’ipotesi più accreditata, dunque, appare l’addio a Miami, dopo quattro anni e quattro finali consecutive raggiunte, con due titoli conquistati (2012 e 2013). La delusione per l’ultima finale persa con San Antonio e, soprattutto, la convinzione di avere una squadra non sufficiente per vincere, hanno avuto di certo un peso importante.

Ed ora dove andrà? E’ la domanda che si fanno ovviamente tutti, se davvero l’idea è quella di andare in altri lidi. L’ipotesi più accreditata appare un ritorno a casa, a quei Cleveland Cavaliers lasciati nell’estate di quattro anni fa tra mille polemiche e la discussa (e discutibile) ‘The Decision’ in diretta nazionale. Difficilmente il ‘Prescelto’ ripeterà lo stesso errore e la sua nuova eventuale squadra sarà annunciata in maniera diversa: ovviamente tutte le franchigie sono interessate, si parla molto anche degli Houston Rockets.

I Video di Blogo

Ultime notizie su NBA

Tutto su NBA →