Rugby&Giornalismo – Repubblica e Gazzetta, solita incultura ovale!

Ci risiamo. Torna il rugby sulle pagine dei quotidiani nazionali e tornano le sviste clamorose. Questa volta tocca al duo Gazzetta dello Sport e La Repubblica vincere la palma dell’errore ovale. Ma se il primo è chiaramente un refuso (per quanto doloroso per chi ama questo sport e i suoi grandi campioni), il secondo è

Ci risiamo. Torna il rugby sulle pagine dei quotidiani nazionali e tornano le sviste clamorose. Questa volta tocca al duo Gazzetta dello Sport e La Repubblica vincere la palma dell'errore ovale. Ma se il primo è chiaramente un refuso (per quanto doloroso per chi ama questo sport e i suoi grandi campioni), il secondo è l'ennesima dimostrazione di ignoranza sportiva, dove si butta tutto nello stesso calderone, senza controllare.

Ivan Francescato è stato uno dei più grandi giocatori italiani della storia. Ivan ci ha guidati fino alle soglie del Sei Nazioni, era uno dei pilastri di quell'Italia degli anni '90 che ci faceva sognare. E Ivan è scomparso tragicamente, giovanissimo. Peccato che la Gazzetta dello Sport , parlando di Mirco Bergamasco, decida di paragonarlo a Ivan Francescano…

Ma, tanto per cambiare, è la Repubblica a dare il meglio di sè. Terry Newton, giocatore di rugby, è stato trovato positivo all'ormone della crescita, l'HGH. Notizia importante, cui dare risalto sul giornale di Ezio Mauro. Già, peccato che, come sempre, Terry Newton sia un giocatore di rugby league, la versione a XIII della palla ovale. Ne trovate riferimento nell'articolo? No, perché basta scrivere rugby!