Sei Nazioni 2010 – Johnson non cambia nulla nell’Inghilterra anti-Irlanda

Squadra che non convince non si cambia. Martin Johnson non si fa comandare da chi chiede una rivoluzione e conferma il XV del Flaminio anche per la terza partita della sua Inghilterra, sabato pomeriggio a Twickenham contro l’Irlanda. Fiducia, quindi, a Jonny Wilkinson (che ha però un piccolo risentimento muscolare) e alla formazione che arriva

Wilko%26Jonno.jpg

Squadra che non convince non si cambia. Martin Johnson non si fa comandare da chi chiede una rivoluzione e conferma il XV del Flaminio anche per la terza partita della sua Inghilterra, sabato pomeriggio a Twickenham contro l'Irlanda. Fiducia, quindi, a Jonny Wilkinson (che ha però un piccolo risentimento muscolare) e alla formazione che arriva da due vittorie, sì, ma che ha sofferto più del dovuto sia con il Galles sia con l'Italia.

Inghilterra
15 Delon Armitage (London Irish), 14 Mark Cueto (Sale Sharks), 13 Mathew Tait (Sale Sharks), 12 Riki Flutey (CA Brive), 11 Ugo Monye (Harlequins), 10 Jonny Wilkinson (RC Toulon), 9 Danny Care (Harlequins), 8 Nick Easter (Harlequins), 7 Lewis Moody (Leicester Tigers), 6 James Haskell (Stade Francais), 5 Steve Borthwick (Saracens, captain), 4 Simon Shaw (London Wasps), 3 Dan Cole (Leicester Tigers), 2 Dylan Hartley (Northampton Saints), 1 Tim Payne (London Wasps)
In panchina: 16 Lee Mears (Bath Rugby), 17 David Wilson (Bath Rugby), 18 Louis Deacon (Leicester Tigers), 19 Joe Worsley (London Wasps), 20 Paul Hodgson (London Irish), 21 Toby Flood (Leicester Tigers), 22 Ben Foden (Northampton Saints)