Infortuni – Corsa e problemi al nervo sciatico

L’infiammazione del nervo sciatico – si parla di sciatalgia – se trascurata o sottovalutata può costringere allo stop forzato degli allenamenti anche il podista più pervicace che non si ferma davanti a niente. Per quanto riguarda i sintomi, il dolore parte dalla zona lombare con una sensazione come di una puntura rovente, all’inizio molto leggera

di

L’infiammazione del nervo sciatico – si parla di sciatalgia – se trascurata o sottovalutata può costringere allo stop forzato degli allenamenti anche il podista più pervicace che non si ferma davanti a niente.

Per quanto riguarda i sintomi, il dolore parte dalla zona lombare con una sensazione come di una puntura rovente, all’inizio molto leggera ma che può diventare davvero dolorosa e irradiarsi verso i glutei e gli arti inferiori. Per chi volesse saperne di più c’è anche un sito tutto dedicato a questo disturbo.

A causare materialmente l’infiammazione del nervo sciatico è la compressione della sua radice nella parte bassa della schiena, ma in termini podistici, la colpa è di una delle peggiori abitudini di noi runner, l’aumento non graduale dei chilometri oppure uno sprint tirato quando non si dovrebbe. Se all’inizio il dolore è molto localizzato e poco percettibile, il gesto ripetuto della corsa negli allenamenti successivi può solo peggiorare le cose.

Oltre a rivolgersi al proprio medico si può fare affidamento a degli esercizi di scarico della zona lombare tanto per alleviare il problema oppure farsi fare dei massaggi da un fisioterapista per ridurre la contrattura. Eccovi un paio di esercizi di scarico per la sciatalgia:

Esercizio 1
Mettetevi carponi e con le mani per terra, espirando muovete lentamente le anche verso i talloni, come a sedervici sopra e mantenendo la posizione per 30 secondi; ritornate nella posizione di partenza inspirando.

Esercizio 2
Sdraiatevi e portate le ginocchia verso il petto in modo da portare la parte bassa della schiena a contatto con la terra; durante l’esercizio non inarcate il collo e non portate la testa indietro. Mantenete la posizione abbracciando le ginocchia finché non sentite rilassarsi la muscolatura della schiena.