USA: taser causa la morte di un uomo, la famiglia fa causa agli agenti

Il video che vedete qui sopra, datato 4 agosto 2007, si è recentemente rivelato una prova schiacciante in una causa contro i poliziotti di Shelby, Michigan, colpevoli di aver ucciso il 49enne Steven Spears colpendolo più volte con un taser. L’uomo è stato fermato mentre correva in mutande lungo la Dequindre Road: Spears è apparso

Il video che vedete qui sopra, datato 4 agosto 2007, si è recentemente rivelato una prova schiacciante in una causa contro i poliziotti di Shelby, Michigan, colpevoli di aver ucciso il 49enne Steven Spears colpendolo più volte con un taser.

L’uomo è stato fermato mentre correva in mutande lungo la Dequindre Road: Spears è apparso subito agitato e non voleva saperne di farsi controllare dai paramedici. E’ stato a quel punto che gli agenti hanno deciso di usare le maniere forti ed hanno colpito più di una volta il 49enne con il tanto discusso taser, causandone la morte.

La famiglia dell’uomo ha fatto causa agli agenti coinvolti, “E’ stato brutale, hanno usato i taser per punirlo, solo perchè non riusciva a collaborare. Non possono farlo“.

Ben diverso è invece il parere del capo della polizia: “Ho visto la registrazione più e più volte e continuo a supportare i miei ragazzi al 100%“.

Via | Liveleak