Super 14 – L’Emisfero Sud torna in campo (I)

Mentre l’Europa ha gli occhi puntati sul Sei Nazioni, dall’altra parte del globo l’ovale è pronto a tornare in campo. Questo fine settimana, infatti, parte il Super 14, il campionato che raccoglie le squadre del Sud Africa, Australia e Nuova Zelanda. Qui sotto una rapida carrellata delle protagoniste e una previsione sul loro campionato. Blues

Mentre l’Europa ha gli occhi puntati sul Sei Nazioni, dall’altra parte del globo l’ovale è pronto a tornare in campo. Questo fine settimana, infatti, parte il Super 14, il campionato che raccoglie le squadre del Sud Africa, Australia e Nuova Zelanda. Qui sotto una rapida carrellata delle protagoniste e una previsione sul loro campionato.

Blues
Arrivano da una stagione anonima e quest’anno, nonostante abbiano in squadra alcuni importanti All Blacks, la storia sembra doversi ripetere. Anche a causa della pesante assenza di Ali Williams per infortunio. I nomi di spicco sono Stephen Brett, Jerome Kaino, Keven Mealamu e Isaia Toeava, ma il pronostico secco li vede poter ambire a un ottavo posto.
I giocatori: Alby Mathewson, Ali Williams, Anthony Boric, Anthony Tuitavake, Benson Stanley, Charlie Faumuina, Chris Lowrey, Chris Smylie, Daniel Kirkpatrick, George Pisi, Isaia Toeava, Jerome Kaino, John Afoa, Josevata Rokocoko, Keven Mealamu, Kurtis Haiu, Luke McAlister, Paul Williams, Peter Saili, Rene Ranger, Rudi Wulf, Serge Lilo, Stephen Brett, Tevita Mailau, Tom Chamberlain, Tom McCartney, Tony Woodcock, Viliame Ma'afu.

Brumbies
Gli australiani hanno ottenuto un discreto settimo posto l’anno scorso, possono affidarsi ad alcuni talenti veramente eccelsi, ma in generale la franchigia non appare in grado di lottare per i playoff. Si preannuncia, quindi, un’altra onesta stagione per Matt Giteau, Rocky Elsom e Adam Ashley-Cooper che possono sperare in un exploit e chiudere quinti.
I giocatori: Ben Alexander, Adam Ashley-Cooper, Mitchell Chapman, Mark Chisholm, Huia Edmonds, Rocky Elsom, Francis Fainifo, Matt Giteau, Ben Hand, Justin Harrison, Stephen Hoiles, Peter Kimlin, Christian Lealiifano, Salesi Ma'afu, Alifeleti Mafi, Pat McCabe, Stephen Moore, Stirling Mortlock, Patrick Phibbs, Guy Shepherdson, Andrew Smith, George Smith, Tyrone Smith, Afusipa Taumoepeau, Sitaleki Timani, Matt Toomua, Josh Valentine, Henry Vanderglas, Jerry Yanuyanutawa.

Bulls
Sono i campioni in carica e sono i candidati alla vittoria anche in questa stagione. I sudafricani hanno tra le loro fila la spina dorsale della nazionale degli Springboks e si presentano al cancelletto di partenza come i favoriti d’obbligo. Ma confermarsi non è mai facile e bisognerà vedere se Victor Matfield, Bakkies Botha, Fourie du Preez e Morne Steyn sapranno bissare il successo di un anno fa. Pronostico secco: finalisti, poi si vedrà.
I giocatori: Zane Kirchner, Jaco van der Westhuyzen, Tiger Mangweni, Akona Ndungane, Gerhard van den Heever, John Mametsa, Wynand Olivier, Jaco Pretorius, Stephan Dippenaar, Stefan Watermeyer, Morne Steyn, Jacques-Louis Potgieter, Fourie du Preez, Heini Adams, Francois Hougaard, Pierre Spies, Dewald Potgieter, Deon Stegmann, Pedrie Wannenburg, Derick Kuün, Victor Matfield, Bakkies Botha, Danie Rossouw, Flip van der Merwe, Fudge Mabeta, Wilhelm Steenkamp, Jaco Engels, Gurthro Steenkamp, Werner Kruger, Bees Roux, Frik Kirsten, Dean Greyling, Gary Botha, Bandise Maku.

Cheetahs
Sono una delle cenerentole del torneo e anche quest’anno non sembra possano fare molto più che lottare per evitare l’ultima piazza. Pochi nomi di grido per i sudafricani, tra i quali Jongi Nokwe, Juan Smith e Heinrich Brüssow, troppo poco per non venir inseriti nella parte bassa della classifica, con un pronostico che li vede al massimo dodicesimi.
I giocatori: Hennie Daniller, Riaan Viljoen, Danwel Demas, Bjorn Basson, JW Jonker, Robert Ebersohn, Philip Snyman, Wilmaure Louw, Meyer Bosman, Corné Uys, Barry Geel, Naas Olivier, Louis Strydom, Sias Ebersohn, Jongi Nokwe, Lionel Mapoe, Rocco Jansen, Tewis de Bruyn, Sarel Pretorius, Kabamba Floors, Frans Viljoen, Ashley Johnson, Francois Uys, Davon Raubenheimer, Juan Smith, Heinrich Brüssow, Hendro Scholtz, Frans Viljoen, Wesley Wilkens, David de Villiers, Jacques Lombard, Izak van der Westhuizen, Nico Breedt, Rudi Mathee, Waltie Vermeulen, Kobus Calldo, Ruaan du Preez, WP Nel, Hans Grobler, Ryno Barnes, Adriaan Strauss, Albertus Buckle, Coenie Oosthuizen, Wian du Preez.

Chiefs
Finalisti un po’ a sorpresa un anno fa, ora i neozelandesi devono partire con i favori dei pronostici, almeno per un posto in semifinale. Aled de Malmanche, Sitiveni Sivivatu e Mils Muliaina garantiscono affidabilità sia davanti sia nella linea arretrata. Ma confermarsi non è mai facile, playoff possibili, ma il calendario è difficile e un sesto posto è più probabile.
I giocatori: Ben Afeaki, Colin Bourke, Luke Braid, Callum Bruce, Craig Clarke, Aled de Malmanche, Mike Delany, Stephen Donald, Hikawera Elliot, Romana Graham, Jarrad Hoeata, Richard Kahui, Tanerau Latimer, Sione Lauaki, Brendon Leonard, Lelia Masaga, James McGougan, Liam Messam, Mils Muliaina, Tim Nanai-Williams, Kevin O'Neill, Junior Poluleuligaga, Culum Retallick, Sitiveni Sivivatu, Dwayne Sweeney, Sona Taumalolo, Nathan White, Jackson Willison.

Crusaders
L’anno scorso è stato un anno difficile per i neozelandesi arrivati solo alle semifinali, ma incapaci di bissare il successo 2008. Quest’anno, però, hanno ritrovato alcuni dei loro pezzi da 90 e si candidano prepotentemente al titolo. Con nomi come quelli di Richie McCaw, Daniel Carter e Zac Guildford solo per dirne alcuni, il pronostico è: finale contro i Bulls.
I giocatori: Wyatt Crockett, Owen Franks, Ben Franks, Peter Borlase, Corey Flynn, Ti'i Paulo, Brad Thorn, Isaac Ross, Chris Jack, Sam Whitelock, Kieran Read, Richie McCaw, George Whitelock, Jonathan Poff, Thomas Waldrom, Andy Ellis, Kahn Fotuali'i, Daniel Carter, Daniel Bowden, Ryan Crotty, Tim Bateman, Robert Fruean, Adam Whitelock, Sean Maitland, Kade Poki, Zac Guildford, Colin Slade, Jared Payne.

Highlanders
Hanno chiuso undicesimi un anno fa, ma quanti rimpianti per una squadra che potenzialmente potrebbe lottare alla pari con i migliori. Purtroppo ai neozelandesi manca quel quid, quei nomi forti che permettano alla squadra di restare competitivi per tutta la stagione. Capaci di exploit notevoli, non possono però puntare più in alto della decima posizione.
I giocatori: Chris King, Jamie Mackintosh, Clint Newland, Bronson Murray, Jason Macdonald, Jason Rutledge, Josh Bekhuis, Tom Donnelly, Joe Tuineau, Hayden Triggs, Tim Boys, Nasi Manu, John Hardie, Stephen Setephano, Alando Soakai, Adam Thomson, Jimmy Cowan (c), Sean Romans, Matt Berquist, Kendrick Lynn, Michael Hobbs, Jayden Hayward, Jason Shoemark, Ben Smith, Fetu'u Vainikolo, James Paterson, Israel Dagg, Robbie Robinson.

SECONDA PARTE…