Ravenna, sequestrata piantagione di canapa indiana: un arresto e due denunce

Una vera e propria piantagione di canapa indiana è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Ravenna nelle campagne nel capoluogo romagnolo, nascoste alla vista dei passanti con reti metalliche ed altre piante alte, ma ben visibili dall’alto: oltre 182 piante alte fino a quattro metri per un peso complessivo di 7 quintali.Ci sono voluti

Una vera e propria piantagione di canapa indiana è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Ravenna nelle campagne nel capoluogo romagnolo, nascoste alla vista dei passanti con reti metalliche ed altre piante alte, ma ben visibili dall’alto: oltre 182 piante alte fino a quattro metri per un peso complessivo di 7 quintali.

Ci sono voluti sei mesi di indagini per arrivare all’operazione compiuta in queste ultime ore. Sei mesi in cui i finanzieri di Ravenna si sono appostati ed hanno atteso che i responsabili passassero a controllare le loro “creature”. Alla fine il giardiniere è arrivato e gli agenti sono entrati in azione.

Quello che hanno trovato sul posto è stato una piantagione perfettamente organizzata, con un sistema di irrigazione a goccia comandato da 3 gruppi elettrogeni, canaline di scolo, pompe dell’acqua, illuminazione notturna e addirittura un pozzo autonomo dal quale poter attingere l’acqua necessaria all’irrigazione.

Il responsabile della piantagione, scrive Ravenna E Dintorni, è finito in manette, mentre due suoi aiutati sono stati denunciati a piede libero. In casa dell’uomo i militari hanno sequestrato altri 90 grammi di droga, 50 rinvenuti in una bacinella e altri 40 in un contenitore per alimenti nascosto in cucina.

Anche le oltre 180 piante di canapa sono state sequestrate, pronte per essere distrutte negli appositi inceneritori.

Video | TMNews