Arrestato Orlando Ranaldi, direttore delle Poste del Senato: spaccio di cocaina l’accusa

Roma: una banda italo-albanese in manette: avrebbe spacciato cocaina a sud della Capitale. Arrestate 10 persone, tra cui Ranaldi Orlando, direttore Poste di Palazzo Madama.

di remar

Si chiama Orlando Ranaldi, il direttore delle Poste locate a Palazzo Madama, sede del Senato, arrestato oggi con l’accusa di spaccio di cocaina. Ranaldi, che ha 53 anni, è stato iscritto nel registro degli indagati nell’ambito di un’inchiesta su un articolato giro di droga, appunto cocaina, organizzato e gestito da una banda italo-albanese con base a Valmontone. L’uomo si trova ai domiciliari.

Insieme al direttore delle Poste del Senato questa mattina sono scattati altri 9 arresti, 6 in carcere e 4 ai domiciliari. Tra le persone finite in manette, scrive il Corsera Roma, pure un autista di bus del Cotral e un vigile urbano che anche alla guida delle auto di servizio avrebbero fatto i pusher per conto della banda italo-albanese dedita a smerciare cocaina in tutto il territorio della provincia a sud della Capitale.

Un’organizzazione consolidata secondo i carabinieri che durante le indagini, iniziate 7 mesi fa, hanno arrestato diverse persone beccate in flagranza di reato. I militari dell’Arma stanno ancora effettuando diverse perquisizioni domiciliari nei confronti di altri soggetti che si sospetta siano legati alle attività di spaccio della banda.

Foto | ©TMNews