Bracciano, omicidio di Federica Mangiapelo: ridotta a 14 anni la pena per Marco Di Muro

Sconto di pena per Marco Di Muro, il giovane condannato in primo grado a 18 anni di carcere per l’omicidio di Federica Mangiapelo, la ragazza di 16 anni trovata morta il 1° novembre 2012 sulla spiaggia di Vigna di Valle ad Anguillara, sul lago di Bracciano.

Oggi si è concluso il processo d’appello e i giudici della prima Corte d’Assise d’appello di Roma hanno deciso di riconoscere al giovane le attenuanti generiche e di ridurre di quattro anni la pena inflitta al giovane, che scende quindi a 14 anni di carcere.

Secondo quanto sostenuto dall’accusa, Di Muro avrebbe ucciso la giovane fidanzata al culmine di una lite scoppiata la notte del 21 ottobre di quattro anni fa: avrebbe tenuto la testa della 16enne sott’acqua fino a farla annegare.

A incastrarlo, sempre secondo l’accusa, sarebbero state le versioni contrastanti fornite dal giovane in diverse occasioni e le alghe diatomee trovate sia nel sangue e nei polmoni della 16enne sia sui jeans indossati dal 25enne la sera del delitto, quegli stessi jeans che lui, appena rientrato a casa, chiese a sua madre di lavare urgentemente.