Omicidio Yara Gambirasio: slitta ancora l’archiviazione della posizione del marocchino Mohammed Fikri

E’ slittata ancora, per la seconda volta, la discussione della richiesta di archiviazione della posizione di Mohammed Fikri, l’operaio marocchino arrestato una settimana dopo la scomparsa di Yara Gambirasio e scagionato pochi giorni dopo.La discussione si sarebbe dovuta tenere questa mattina in tribunale a Bergamo e i legali del giovane erano certi che la giornata


E’ slittata ancora, per la seconda volta, la discussione della richiesta di archiviazione della posizione di Mohammed Fikri, l’operaio marocchino arrestato una settimana dopo la scomparsa di Yara Gambirasio e scagionato pochi giorni dopo.

La discussione si sarebbe dovuta tenere questa mattina in tribunale a Bergamo e i legali del giovane erano certi che la giornata si sarebbe conclusa con l’archiviazione. Così non è stato: l’udienza è stata rinviata perchè mancavano i risultati circa un’eventuale contaminazione del DNA ritrovato sul corpo di Yara da parte dei medici legali che hanno effettuato l’autopsia.

Il test era tra quelli disposti dal gip Vincenza Maccora al fine di escludere definitivamente la presenza del DNA di Fikri sul corpo di Yara e, va da sé, ogni suo coinvolgimento nel delitto.

L’archiviazione, però, è sempre più vicina. Ne è certo l’avvocato del giovane, Roberta Barbieri, che prima di entrare in aula aveva dichiarato:

Il procedimento sarà archiviato. Anche in presenza di un rinvio il procedimento finirà archiviato.

Via | L’Eco Di Bergamo
Foto | ©TMNews

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →