Giro d’Italia 2014, nona tappa Lugo-Sestola: ha vinto Weening davanti a Malacarne e Pozzovivo (VIDEO)

Diretta della nona tappa del Giro d’Italia 2014 da Lugo a Sestola.

Pieter Weening ha vinto la nona tappa da Lugo a Sestola dopo essere stato in fuga con altri 13 uomini. Nel finale ha lanciato un attacco e solo Davide Malacarne della Europcar gli ha risposto, ma sul traguardo si è dovuto accontentare del secondo posto perché l’olandese dell’Orica GreenEdge nello sprint a due finale è stato più forte. Per la squadra australiana è la terza vittoria in questo Giro, perché ha vinto anche la cronosquadre iniziale e poi un’altra tappa con Michael Matthews.
Ha recuperato secondi preziosi in classifica generale Domenico Pozzovivo che, pur non avendo fatto parte della fuga di giornata, ha percorso gli ultimi chilometri in salita a tutta e ha tagliato il traguardo per terzo. Quarto il vincitore di ieri Diego Ulissi della Lampre-Merida.
In alto il video degli ultimi chilometri.

A questi link trovate tutte le classifiche:
Giro d’Italia 2014 – Classifica Generale: la Maglia Rosa
Giro d’Italia 2014 – Classifica Scalatori: la Maglia Azzurra
Giro d’Italia 2014 – Classifica a punti: la Maglia Rossa
Giro d’Italia 2014 – Classifica Giovani: la Maglia Bianca

Ecco l’ordine d’arrivo della nona tappa:

Ordine di arrivo nona tappa Giro 2014

17:14Ha vinto Pieter Weening dell’Orica GreenEdge!!!

Pieter Weening

17:13 – Sprint a due tra Malacarne e Weening!

17:10 – Per Malacarne e Weening dovrebbe essere cosa fatta, la vittoria sarà di uno dei due. Pozzovivo intanto ha superato Barbin.

17:08 – La situazione è la seguente: Weening e Malacarne hanno 1′ 51″ di vantaggio su Pozzovivo e 2′ 27″ sul gruppo Maglia Rosa in cui ci sono tutti i principali uomini di classifica come Ivan Basso, Nairo Quintana, Rigoberto Uran e con loro c’è anche Diego Ulissi.

17:07 – Pozzovivo sta cercando di raggiungere Barbin, il primo inseguitore di Weening e Malacarne che sono sempre in testa alla corsa.

17:06 – Pozzovivo ha raggiunto Berard che è stato in fuga tutto il giorno. Mancano 3 km alla fine.

17:05 – Pozzovivo sta andando a tutta, può recuperare secondi preziosi in classifica generale.

17:05 – Sulla salita c’è uno scatto di Domenico Pozzovivo dell’Ag2r.

17:03 – A 4 km dalla fine il distacco del gruppo della Maglia Rosa è di 3′ 13″.

16:59 – Alle spalle di Barbin, a una ventina di metri, ci sono Bono, Jackson Rodriguez dell’Androni e Julien Berard dell’Ag2r.

16:57 – Matteo Bono della Lampre si è staccato dal gruppetto degli inseguitori, ma è stato presto raggiunto e superato da Enrico Barbin della Bardiani, che ora cerca di raggiungere Malacarne e Weening da solo.

16:55 – C’è stata una caduta, a terra sono finiti Miguel Angel Rubiano Chavez del Team Colombia e Gorka Izaguirre della Movistar che fatica ad alzarsi. Secondo Radiocorsa ce n’è stata un’altra in cui sarebbe stato coinvolto Franco Pellizotti dell’Androni.

Caduta

16:48 – Gli ex battistrada che ora inseguono Weening e Malacarne hanno un ritardo di 1′ 27″, mentre dil gruppo della Maglia Rosa è a 4′ 02 a 9,2 km dalla fine.

Situazione

16:46 – Sale a 4′ il vantaggio di Weening e Malacarne che stanno per entrare a Sestola, Mancano 10 km.

Malacarne e Weening

16:42 – Van der Sande e Berard stanno cercando di raggiungere Malacarne e Weening. Intanto il ritardo del gruppo è di 3′ 51″.

16:35 – Malacarne ha raggiunto Weening. Con questa azione il distacco è leggermente salito, ora è di 3′ 57″ a 15,2 km dalla fine.

16:30Pieter Weening è partito all’attacco da solo.

Pieter Weening

16:28 – Stranezza in corso: a tirare il gruppetto di testa (che ha ripreso Tanner) c’è Davide Malacarne della Europcar, in testa al plotone principale c’è Bjorn Thurau anch’egli della squadra francese, forse c’è un problema di comunicazione.

16:27 – Sul gpm di Rocchetta Sandri il ritardo del gruppo è di 3′ 19″.

16:25 – A trainare il gruppo ora c’è la Europcar.

16:22 – Ora siamo in salita verso Rocchetta Sandri, il distacco è di 3′ 43″.

16:19 – Marco Bandiera si è staccato dalla fuga, è rimasto un po’ arretrato, mentre David Tanner della Belkin è partito all’attacco tutto solo. Intanto Steven Kruijswijk, anch’egli della Belkin, si è ritirato.

David Tanner

16:17 – Ecco tutta l’Astana al servizio di Aru. Intanto il distacco della testa del gruppo dai 14 fuggitivi è diminuito a 3′ 45″.

Astana

16:16 – Michele Scarponi si è fermato ad aspettare Aru per aiutarlo a rientrare in gruppo.

16:13 – Problemi meccanici per Fabio Aru che per non perdere tempo si è fatto passare la ruota dal compagno Bozic che poi si è fermato per cambiare la sua.

Bozic

16:08 – La BMC ha aumentato incredibilmente il gruppo, probabilmente sta anche operando una certa selezione perché c’è molta distanza tra la testa e la coda del plotone. Ora i battistrada hanno terminato la discesa e il loro vantaggio è di 4′ 48″ a 28,7 km dal termine. I direttori sportivi stanno consigliando ai loro uomini in fuga di risparmiarsi, per questo non c’è molto accordo tra di loro, spesso saltano i cambi.

16:05 – In testa al gruppo c’è Manuel Quinziato che sta andando a tutta e alla sua ruota c’è il suo compagno di squadra in Maglia Rosa Cadel Evans.

Quinziato ed Evans

16:05 – Il gruppo sta affrontando la discesa che è molto tecnica, caratterizzata da numerosi tornanti, piuttosto pericolosi se si considera che la velocità è parecchio sostenuta.

Tornanti

16:00 – Siamo a 35 km dal traguardo e il vantaggio dei battistrada ora è di 5′ 23″. In testa al gruppo ci sono gli uomini della BMC.

Fuggitivi

15:56 – Purtroppo è crisi nera per l’ex Maglia Rosa Michael Matthews, anche oggi è in difficoltà a causa della caduta.

15:53 – A 40 km dal termine il distacco è di 6′ 02″.

15:43 – Monsalve è stato il primo a transitare sul gpm di Sant’Antonio.

15:38 – Scende ancora il distacco, a 50 km dalla fine i battistrada hanno un vantaggio di 6′ 28″.

15:33 – A trainare il gruppo si alternano la Movistar di Nairo Quintana e la BMC di Cadel Evans. In questo momento in prima posizione c’è il cronoman italiano della squadra spagnola Adriano Malori.

15:31 – Il vincitore di ieri, Diego Ulissi, favorito anche oggi, non ha avuto una notte tranquillissima, ecco che cosa ha raccontato su Twitter

15:28 – Continua a scendere il distacco: a 55,4 km dalla fine è di 7′ 07″.

15:23 – Il gap è leggermente sceso, ora, a 57,4 km dalla fine, è di 7′ 22″.

15:16 – I fuggitivi sono in salita verso il gpm di Sant’Antonio.

15:10 – A 63 km dalla fine il distacco è di 7′ 56″.

15:06 – La Neri Sottoli Alè punta tutto su Jonathan Monsalve presente nella fuga, perciò spera che i battistrada non si facciano riprendere dal gruppo.

15:00 – 46,50 km/h è la velocità media della seconda ora, il distacco è di 7′ 53″.

14:57 – Ecco la Maglia Rosa Cadel Evans

Cadel Evans

14:53 – Il gruppo è passato da Vignola, mancano 75 km, il distacco è salito a 7′ 12″.

14:45 – Il gruppo ora è nel punto del rifornimento fisso a Crespellano. I fuggitivi ci sono già passati.

Testa della corsa

14:43 – A 82 km dall’arrivo il vantaggio dei fuggitivi è di 6′ 26″.

14:42 – Ecco il momento in cui il gruppo è passato da Bologna, a Porta Saragozza

Giro d'Italia a Bologna, Porta Saragozza

14:40 – La ex Maglia Rosa Michael Matthews è stato coinvolto nella caduta di cui vi abbiamo parlato in precedenza, ecco come si è ridotta la sua coscia destra

Michael Matthews

14:31 – Il vantaggio dei battistrada ora è salito sopra i 5′.

14:15 – Nella prima ora di corsa la velocità media è stata di 47,6 km/h.

14:07 – Abbiamo superato il km 49 e sembra essersi delineata la fuga di giornata, perché un gruppo di 14 uomini ha guadagnato un vantaggio di 1′ 20″, i fuggitivi sono:

    Julien Berard (Ag2r La Mondiale)
    Enrico Barbin (Bardiani CSF)
    Marco Bandiera (Androni Venezuela)
    Jackson Rodriguez (Androni Venezuela)
    David Tanner (Team Belkin)
    Oscar Gatto (Cannondale)
    Leonardo Duque (Colombia)
    Matteo Bono (Lampre Merida)
    Jonathan Monsalve (Neri Sottoli)
    Tosh Van der Sande (Lotto Belisol)
    Salvatore Puccio (Team Sky)
    Eduard Vorganov (Team Katusha)
    Pieter Weening (Orica GreenEdge)
    Davide Malacarne (Team Europcar)

13:56 – C’è stata una caduta che ha diviso in due il gruppo, Robert Kiserlovski della Trek, secondo ieri e uno dei favoriti oggi, è rimasto nella seconda metà del plotone, ma ha tutto il tempo per recuperare, siamo ancora in pianura.

13:51 – Leonardo Fabio Duque del Team Colombia, Simon Geschke della Giant-Shimano, Adam Hansen della Lotto Belisol e Daniele Ratto della Cannondale hanno provato un allungo, ma il Team Sky ha fatto in modo che il gruppo li riacciuffasse subito.

13:25 – Come detto, oggi sole su tutto il percorso, almeno per ora, ma le possibilità di precipitazioni sono molto basse (neanche il 10%). Ecco il bel tempo sulla Maglia Rosa Cadel Evans quando ha firmato stamattina

13:22 – Per ora ancora nessuna fuga da annotare, il gruppo procede compatto. La prima parte della tappa è pianeggiante, nella seconda ci sono tre gran premi della montagna, incluso l’arrivo (anche se prima del traguardo la strada spiana).

13:01 – Non è partito invece Francesco Chicchi della Neri Sottoli Yellow Fluo.

12:55 – Nonostante i problemi accusati ieri e il forte ritardo in classifica generale, Michele Scarponi si è presentato regolarmente al via oggi, sicuramente il suo ruolo sarà quello di aiutare il suo giovane compagno del’Astana Fabio Aru, da molti (incluso lo stesso Vincenzo Nibali), considerato l'”erede” dello Squalo dello Stretto.

12:50 – Avvio piuttosto veloce, questa è una tappa ideale per le fughe, vedremo chi tenterà per primo di staccarsi dal gruppo.

12:40 – I corridori sono partiti, anche oggi come ieri c’è bel tempo, la temperatura è intorno ai 24°.

12:38 – La nona tappa del Giro d’Italia 2014 sta per cominciare. Intanto la squadra italiana Lampre-Merida ha un ospite particolare con cui festeggia i successi di Diego Ulissi, è il centauro Ben Spies che oggi sarà sull’ammiraglia del team blu-fucsia-verde e che ieri ha percorso in bici una parte dell’ottava tappa.

Giro d’Italia 2014, 9a tappa: Lugo-Sestola

Prima del secondo giorno di riposo i corridori che stanno animando il Giro d’Italia 2014 sono chiamati ad affrontare una tappa piuttosto impegnativa che li porterà da Lugo a Sestola. La nona frazione vedrà dunque la carovana rosa spostarsi dalla provincia di Ravenna alla provincia di Modena e noi ne seguiremo lo svolgimento in diretta dall’inizio fino all’arrivo quando scopriremo insieme in tempo reale chi sarà il vincitore.

La partenza è fissata alle ore 12:40, nelle ore precedenti i corridori si dovranno presentare al foglio firma. L’arrivo, a seconda della velocità media, sarà tra le 17 e le 17:30. La tappa è praticamente divisa in due parti, la prima parte pianeggiante che permetterà agli aspiranti battistrada di andare in fuga senza troppe problemi, la seconda parte molto più difficoltosa, a partire da qualche chilometro dopo il rifornimento fisso a Crespellano, a 84,7 km dal via. La strada comincerà infatti a salire fino al primo gran premio della montagna di giornata, quello di Sant’Antonio, di terza categoria: circa 13,2 km di strada in salita con pendenza media del 3,8% e picchi del 9% fino ad arrivare a quota 704 metri. Questo tuttavia non è il gpm che deciderà la tappa, perché è piuttosto lontano dal traguardo, si trova al km 123,5 e la frazione è lunga in totale 172 km. Poco dopo il gpm a Pavullo nel Frignano (km 128,1) c’è il traguardo volante, poi si scende fino a Scoltella e si risale verso il km 148,4 dove c’è un altro gpm, ma di quarta categoria, a Rocchetta Sandri: l’ascesa è lunga 4 km con una pendenza media del 6,2% e massima dell’11%. Si passa poi per Fanano e in seguito si ricomincia a salire verso l’ultimo gpm, quello che porta al traguardo di Sestola: il primo tratto è piuttosto regolare, ma la seconda parte dell’ascesa è molto dura, dal centro di Sestola al Passo del Lupo la pendenza media à del 10% e ci sono picchi del 13%. Prima dell’arrivo la strada spiana e quindi il traguardo non è propriamente in salita, ma è difficile che il gruppo possa arrivare compatto, sicuramente ci sarà molta selezione nelle salite precedenti.

Abbiamo ancora negli occhi la splendida vittoria di ieri di Diego Ulissi (nel video in alto gli highlights) e il percorso della nona tappa fa pensare che il toscano della Lampre-Merida possa partire anche oggi con il favore dei pronostici. Sulle salite però potrebbero farsi vedere la Maglia Rosa Cadel Evans della BMC o i suoi inseguitori Rigoberto Uran dell’Omega Pharma – Quick Step, che finora è rimasto sempre ben nascosto, ma intanto è secondo in classifica generale, oppure la Maglia Bianca Rafal Majka del Team Saxo Tinkoff, terzo nella generale, e ancora il super-favorito per la vittoria finale Nairo Quintana della Movistar. In cerca di riscatto per sé e per la sua sfortunata squadra, la Katusha, c’è Daniel Moreno, che ieri ha fatto uno scatto a pochi metri dall’arrivo, ma non è riuscito a portarlo a termine, oppure potrebbe imporsi il secondo di ieri, Robert Kiserlovski della Trek, che oggi potrebbe riuscire a tagliare il traguardo per primo senza farsi fregare da Ulissi come avvenuto nell’ottava tappa, ma potremmo rivedere anche Pierre Rolland o la Maglia Azzurra Julian Arredondo. Chiaramente sono da tenere conto un po’ tutti i primi arrivati di ieri come Wilco Kelderman della Belkin e poi ci sono gli italiani, oltre al già citato Ulissi il suo compagno di squadra Damiano Cunego o il giovane Fabio Aru dell’Astana, l’esperto capitano della Cannondale Ivan Basso o, ancora, il suo compagno Moreno Moser, il campione italiano dell’Orica GreenEdge Ivan Santaromita, Francesco Manuel Bongiorno della Bardiani CSF, Davide Malacarne dell’Europcar o Matteo Rabottini della Neri Sottoli Yellow Fluo.

Restate dunque sintonizzati su questa pagina di Outdoorblog.it per tutti gli aggiornamenti sulla nona tappa da Lugo a Sestola.

Nona tappa Giro d’Italia 2014, Lugo-Sestola | Planimetria

Planimetria percorso Lugo-Sestola nona tappa Giro d'Italia 2014
Bianco

Nona tappa Giro d’Italia 2014, Lugo-Sestola | Altimetria

Altimetria Lugo-Sestola Giro d'Italia 2014 nona tappa
Bianco

Nona tappa Giro d’Italia 2014, Lugo-Sestola | Salita finale

Salite e ultimi km nona tappa Giro d'Italia 2014

Ultime notizie su Giro d'Italia

giro italia 2020

Tutto su Giro d'Italia →