Venezia, neonato gettato nel cassonetto: salvato da una passante

Il piccolo, trovato da una passante, è stato trasportato in ospedale a Dolo: si trova in buone condizioni e sarà dato in adozione se la madre non si farà viva nei prossimi 10 giorni.

Un bimbo appena nato, con ancora il cordone ombelicale attaccato, è stato rinvenuto ieri sera dietro a un cassonetto della spazzatura a Santa Maria Di Sala, in provincia di Venezia, da una donna che stava gettando l’immondizia. I vagiti del piccolo hanno richiamato la sua attenzione e la donna, fatta l’allarmante scoperta, ha prontamente avvisato le autorità.

La tempestività della passante ha permesso al neonato di restare in vita: trasportato d’urgenza all’ospedale di Dolo, il piccolo si trova ora in buone condizioni di salute e non è in pericolo di vita.

Ora, come prevede la legge, la madre del bimbo avrà dieci giorni di tempo per farsi viva, poi sarà avviato l’iter per l’adozione. Intanto le ricerche della donna sono già state avviate: gli inquirenti stanno cercando negli ospedali della zona, dove la donna potrebbe essersi recata in seguito al parto.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →