Super 10 – Il ritorno inizia all’insegna dell’equilibrio e delle sorprese

Equilibrio, incertezza e giochi aperti. Questo quello che ci regala il massimo campionato italiano e che ci regala la decima giornata, con tre risultati che possono definirsi tutti a sorpresa. Le vittorie esterne di Venezia e Prato e il successo casalingo della Roma accorciano la classifica e riaprono clamorosamente le lotte playoff e retrocessione.I Campioni

Equilibrio, incertezza e giochi aperti. Questo quello che ci regala il massimo campionato italiano e che ci regala la decima giornata, con tre risultati che possono definirsi tutti a sorpresa. Le vittorie esterne di Venezia e Prato e il successo casalingo della Roma accorciano la classifica e riaprono clamorosamente le lotte playoff e retrocessione.

I Campioni d’Italia della Benetton Treviso conservano la testa della classifica proprio davanti a Viadana, ma devono registrare la prima sconfitta interna della stagione: i Consiag I Cavalieri Prato confermano infatti la propria nomea di matricola terribile andando ad espugnare il Monigo con il risultato finale di 24-30, che regala ai toscani anche il punto bonus e li proietta al quinto posto, ai confini della zona play-off. Decisive due mete di Wakarua e il drop allo scadere di Kristopher Burton, il cui calcio di rimbalzo interrompe il tentativo di rimonta dei padroni di casa, autori di due mete tecniche con un pacchetto di mischia superiore ma non sufficiente a evitare lo stop casalingo.
Quinto successo consecutivo e ingresso in zona play-off per la Futura Park Rugby Roma, che sul campo di casa del Tre Fontane fa valere la propria legge a spese del Banca Monte Parma. I gialloblù di Andrea “Ciro” Sgorlon chiudono la prima frazione di gioco avanti per 0-3, ma i capitolini prendono le redini del gioco nell’ultimo quarto di gara e al ventiduesimo della ripresa una meta di Lance Persico trasformata da Freschi porta la Futura Park in vantaggio. Irving accorcia sul 7-6, ma in pieno recupero il ventunenne tallonatore dei bianconeri, Tommaso D’Apice (per lui anche il titolo di Man of the Match) corona una grande prova personale con la meta che da al XV di Pratichetti la vittoria e il terzo posto in classifica, in coabitazione proprio con la formazione ducale.
Il Casinò di Venezia si conferma invece bestia nera per la Femi-CZ Rovigo: i lagunari di Canale si aggiudicano infatti il derby (12-16) sul prato del “Battaglini”. I Bersaglieri allenati da Umberto Casellato partono forte e dopo 4’ conducono 6-0, ma Venezia non molla e al ventiseiesimo una meta di Wium trasformata da Duca porta gli ospiti sopra nel punteggio. Il resto dell’incontro vede protagonisti gli specialisti dei calci piazzati delle due squadre: Duca allunga per Venezia alla fine del primo tempo, l’estremo rodigino Basson ribalta lo score con due centri tra il 18’ e il 26’ della ripresa ma, negli ultimi dieci minuti, Venezia è protagonista – come già all’andata, finita 32-32 – di un finale di gara tutto cuore che vale due tentativi dalla piazzola: il solito Duca consente ai leoni della laguna di rimettere la testa avanti al 33’, l’esperienza del mancino Pilat allo scadere chiude l’incontro sul 12-16 e porta al Casinò di Venezia quattro punti pesantissimi nella corsa alla salvezza, mentre Rovigo scivola in quinta posizione, raggiunto dai Cavalieri Prato.

Super 10 – X giornata
Femi-CZ Rovigo v Casinò di Venezia 12-16
Plusvalore Gran Parma v Petrarca Padova rinviata
Futura Park Rugby Roma v Banca Monte Parma 12-6
MPS Viadana v Ferla L’Aquila Rugby rinviata
Benetton Treviso v Consiag I Cavalieri Prato 24-30

Super 10 – Classifica
Benetton Treviso punti 35; MPS Viadana** 30; Banca Monte Parma, Futura Park Rugby Roma 27; Consiag I Cavalieri Prato e Femi CZ-Rovigo 25; Petrarca Padova** 24; Ferla L’Aquila** 14; Casinò di Venezia 12; Plusvalore Gran Parma** 11
*quattro punti di penalizzazione ** una partita in meno

Prossimo turno – 10.01.10 – ore 15.00
Ferla L’Aquila v Plusvalore Gran Parma
Consiag I Cavalieri Prato v Futura Park Rugby Roma
Petrarca Padova v Benetto Treviso ore 14.00
Casinò di Venezia v MPS Viadana
Banca Monte Parma v Femi-CZ Rovigo

TABELLINI

Femi-CZ Rovigo v Casinò di Venezia 12-16 (p.t. 6-10)
Marcatori: p.t. 2’ cp. Basson (3-0); 4’ cp. Basson (6-0); 26’ m. McGovern tr. Duca D. (6-7); 40’ cp. Duca D. (6-10); s.t. 18’ cp. Basson (9-10); 25’ cp. Basson (12-10); 33’ cp. Duca D. (12-13); 39’ cp. Pilat (12-16)
Femi Cz Rugby Rovigo: Basson; Calanchini, Pratichetti A.,Pizarro, Sartoretto (2' st Bacchetti); Bustos (cap) G.,Travagli; Immelman, Van Der Merwe, Anouer (27' st Badocchi); Burman, Tumiati (27' st Barion); Ravalle (12' st Boccalon), Damiano, De Marchi And.
All. Casellato
Casinò di Venezia: Ziegler; Perziano (38' st Fadalti), Pozzebon, Van Niekerk, V. Candiago; Duca D. (39' st Pilat), Lucchese (18' st Prati); Wium, Palmer (v. cap), Paschini; Van Jarsveeld, Cazzola (29' st Ursache); McGovern (27' st Ceglie), Gianesini (cap.), Levaggi
All. Canale Al.
Arbitro: Falzone (Padova)
Calci: Basson cp 4/6; Duca cp 2/4, tr 1/1; Pilat cp 1/1
Cartellini gialli: 38' pt Burman

Futura Park Rugby Roma v Banca Monte Parma 12-6 (p.t. 0-3)
Marcatori: p.t. 34’ cp. Irving (0-3); s.t. 22’ m. Persico L. tr. Freschi (7-3); 31’ cp. Irving (7-6); 44’ m. D’Apice (12-6)
Futura Park Rugby Roma: Bernardi; Reid, Valcastelli, Gauthier, Rotella;, Freschi, Vannini; Bernabò, Persico, Cicchinelli (36’ Saccardo); Pegoretti (33’ st Boscolo), German; Rawson (39’ st Paoletti), D’Apice, De Gregori (29’ st Vigne Donati)
All. Pratichetti
Banca Monte Parma Rugby: Rubini (3’ Thrower); Quartaroli, Emerick, Pavan G., Pavan R.; Irving, Ireland; Vosawai, Favaro, Soffredini (13’ st Giazzon); Lewaravu, Mandelli; Nebbett, Tejeda, De Marchi (14’ st Coletti, 43’ st De Marchi Alb.)
All. Sgorlon/Mazzariol 


Arbitro: Damasco (Napoli)
Cartellini: giallo a Tejeda al 12’ st; Giazzon al 17’ st, Thrower al 42’ st

Calci: ROMA Freschi (Cp 0/1, Tr 1/2); PARMA Irving (Cp 2/3)

Benetton Treviso v Consiag I Cavalieri Prato 24-30 (p.t. 17-20)
Marcatori: p.t. 5’ m. Tempestini (0-5); 20’ cp. Wakarua (0-8); 22’ cp. Marcato (3-8); 28’ m. Wakarua tr. Wakarua (3-15); 34’ m. De Jager tr. Marcato (10-15); 38’ m. tecnica Treviso tr. Marcato (17-15); 40’ m. Stanojevic (17-20); s.t. 5’ m. Wakarua tr. Wakarua (17-27); 31’ m. tecnica Treviso tr. Botes (24-27); 39’ drop Burton (24-30)
Benetton Treviso: Botes; Mulieri, Galon, Sgarbi, De Jager; Marcato (st 19' Benvenuti), Semenzato; Kingi, Vermaak, Filippucci (st 8' Orlando); E. Pavanello, A. Pavanello (st 21' Van Zyl); Cittadini (st 8' Di Santo), Sbaraglini (st 8' E. Ceccato), Muccignat (st 8' Allori)
All. Smith.
Consiag I Cavalieri Prato: Wakarua; Stanojevic, Von Grumbkow, Chiesa, Tempestini; Burton, Villagra (st 19' Gori); Purll, Lopez (st 21' Giacci), Otano (st 1' Petillo); Beccaris, Treloar (st 13' Biagi); Borsi (st 26' Stefani), Giovanchelli, Goti (st 8' Poloni)
All. De Rossi-Gaetaniello.
Arbitro: Marrama (Padova)
Cartellino giallo a Chiesa (st 23') e Biagi (st 28')