Atp Madrid 2014: Nadal primo finalista, affronterà Nishikori

Atp Madrid 204. Nadal supera Bautista Agut in due set e va in finale. Affronterà Nishikori vittorioso su Ferrer

Tutto come previsto nella prima semifinale. Rafa Nadal batte Bautista Agut 6-4; 6-3 e conquista la seconda finale consecutiva al Mutua Open. E’ bastata una prestazione poco più che sufficiente al campione in carica per superare il connazionale. Che Rafa non sia ispirato come ieri con Berdych lo dimostra l’avvio incerto che consente a Bautista il break di svantaggio subito in avvio. Conclusa la rimonta, il valenciano smarrisce di nuovo la battuta nel lottato settimo gioco e perde anche il primo set.

Il vantaggio tranquillizza Nadal. Ci si mette anche l’avversario a facilitargli il compito. Risultato, doppio break e 4-0 nel secondo parziale che dura, tuttavia, più del previsto. Merito di Bautista che non molla e riesce a limitare il distacco. La rincorsa però si ferma al 4-3. Perfetto il game al servizio con il quale Nadal si porta sul 5-3, prima di completare l’opera con il terzo break del set.

In finale,domani, Rafa trova Nishikori. Il nipponico ha prevalso 7-6;5-7;6-3 con Ferrer. Pazzesco l’ultimo game della partita. Al servizio per la vittoria, sul 5-3, Kei si è fatto rimontare da 40-0, ha sventato quattro palle break e chiuso al nono match point al 25esimo punto giocato. Per Nishikori è’ la prima finale in un Mille. La schiena però è molto dolorante. La sua presenza domani e’ in dubbio, come ha dichiarato lo stesso tennista a fine match. Speriamo bene.

Atp Madrid 2014: presentazione semifinali | 10 maggio

Festa iberica nelle semifinali dell’Atp Masters di Madrid 2014. Tre dei quattro tennisti impegnati oggi sono spagnoli e il solo Nishikori può opporsi a un derby in finale.

Il programma odierno comincerà dopo le due semifinali femminili Kvitova-Halep e Sharapova-Radwanska. Alle 16 circa, Rafa Nadal affronta Bautista Agut. Per il secondo anno consecutivo, il padrone di casa trova in semifinale un connazionale outsider. Nel 2013, ha affrontato e sconfitto Mariano Andujar. Oggi, a meno di clamorosi e impronosticabili colpi di scena, farà altrettanto con Bautista, alla prima semifinale in carriera in un Mille. E’ stato bravo il tennista valenciano a sfruttare le occasioni di un tabellone non impossibile (Robredo, Verdasco, Kubot, Giraldo) e a raggiungere un traguardo prestigioso che gli consentirà di scalare non poche posizioni nel ranking Atp nonché di acquisire un prize money elevato.

Si prospetta più equilibrata e interessante la seconda semifinale del pomeriggio tra David Ferrer e Kei Nishikori. Il nipponico è imbattuto sulla terra. Sono nove le vittorie consecutive conseguite da Barcellona che gli varranno l’ingresso nella top 10 da lunedì prossimo. Già a Miami, lo scorso marzo, Kei era arrivato a un passo dalla finale ma non poté disputare il match con Djokovic per un problema all’inguine. Ieri, con Lopez, si è fatto massaggiare più volte la schiena dal fisioterapista. Speriamo che non sia nulla di grave. Per farcela, Nishikori ha bisogno di una prestazione deluxe specie contro il Ferrer ammirato contro Isner e Gulbis.

Entrambe le partite saranno trasmesse in diretta su Sky Sport 2.

Ultime notizie su ATP Tour

Tutto su ATP Tour →