Giro d’Italia 2014 | La 2a tappa a Belfast: ha vinto Kittel! Michael Matthews in Maglia Rosa

Giro d’Italia 2014 | La seconda tappa. Belfast-Belfast in Irlanda del Nord

18:02 – Abbiamo aggiornato le classifiche, consultabili a questi indirizzi:

Giro d’Italia 2014 – Classifica Generale: la Maglia Rosa
Giro d’Italia 2014 – Classifica Giovani: la Maglia Bianca
Giro d’Italia 2014 – Classifica Scalatori: la Maglia Azzurra
Giro d’Italia 2014 – Classifica a Punti: la Maglia Rossa

17:15Svein Tuft ha perso la Maglia Rosa, finita sulle spalle del compagno di squadra Michael Matthews. L’australiano ha sopravanzato in classifica Tuft in virtù del miglior piazzamento nella volata finale di oggi.

17:10 – Dopo questa vittoria Marcel Kittel si è assicurato anche la testa della classifica a punti e domani indosserà la Maglia Rossa.

17:08 – Questo l’ordine d’arrivo di oggi:

17:08 – Ha vinto Marcel Kittel! Dimostrazione di forza straordinaria. E’ partito sull’esterno, facendo una lunghissima volata, ed ha bruciato tutti arrivando per primo sul traguardo.

Marcel Kittel

17:05 – Ultimo km! Battaglia apertissima.

17:04 – 2.2km al traguardo. C’è anche la Treck in testa al gruppo al lavoro per Nizzolo.

17:02 – 3.5km al traguardo. Ripres anche Tjallingii. Sarà volata.

Schermata 2014-05-10 alle 17.02.36

17:01 – 4km al traguardo. Ripresi Fedi ed Armee. Tjallingii resiste, ma ora è nel mirino del gruppo.

16:59 – 7.5km al traguardo. Grande allungo di Tjallingii! Fedi ed Armee non riescono a rispondere.

Schermata 2014-05-10 alle 16.58.22

16:57 – 8km al traguardo. Non ce la fa più Romero Corredor. Ora sono rimasti in tre in testa: Tjallingii, Fedi e Armee. Appena 33 i secondi di vantaggio sul gruppo.

16:54 – 10km al traguardo. Giant-Shimano, FDJ e Cannondale si sono portate in testa al gruppo per rendere possibile la volata di Marcel Kittel, Nacer Bouhanni ed Elia Viviani. Per ora ha smesso nuovamente di piovere, ma la strada è comunque bagnata. 55″ il vantaggio dei quattro fuggitivi.

16:50 – 14km al traguardo. 1’05” di margine per i 4 fuggitivi di giornata.

Schermata 2014-05-10 alle 16.49.42

16:49 – Andrea Fedi (Neri Sottoli) ha conquistato 20 punti transitando per primo al traguardo volante. Secondo Sander Armee (Lotto Belisol).

aaaaaa

16:47 – Foratura per Andrea Chicchi (Neri Sottotoli), che rischia di non rientrare più in gruppo.

16:46 – 17km al traguardo. Ha ricominciato a piovere molto forte.

Schermata 2014-05-10 alle 16.46.39

16:41 – 23km al traguardo. Maarten Tjallingii ha vinto la volata sul GPM di Knocknaguillagh, facendo il bis dopo aver già vinto quella a Cushendall Road. Sarà dunque l’olandese della Belkin a vestire la prima Maglia Azzurra del Giro d’Italia 2014. Secondo posto per Andrea Fedi della Neri Sottoli e terzo per Sander Armee della Lotto Belisol. E’ sceso a 1’11” il vantaggio dei quattro fuggitivi.

Schermata 2014-05-10 alle 16.38.10

16:34 – 26km al traguardo. Il gruppo fa sul serio; 1’45” di margine per i battistrada.

16:25 – 33km al traguardo. Spinge a tutta la Orica GreenEdge. Il vantaggio dei fuggitivi è sceso a 2’24”. Tra 10km il secondo GPM della giornata, il Knocknaguillagh, anch’esso di quarta categoria.

16:15 – 40km al traguardo. Per ora resta stabile il vantaggio dei fuggitivi (3’30”).

Schermata 2014-05-10 alle 16.14.47

16:02 – 50km al traguardo. Il gruppo ha iniziato ad alzare il ritmo. Il vantaggio dei battistrada è sceso rapidamente a 3’44”.

Schermata 2014-05-10 alle 16.02.14

15:55 – E’ ancora ottima la collaborazione tra i quattro fuggitivi nonostante le condizioni climatiche proibitive.

Schermata 2014-05-10 alle 15.54.03

15:52 – 58km al traguardo. Anche un bel gruppo di appassionati di equitazione ha salutato il passaggio dei corridori, che hanno apprezzato salutandoli a loro volta.

Schermata 2014-05-10 alle 15.50.23

15:41 – 66km al traguardo. A dettare l’andatura in testa al gruppo c’è sempre l’Orica GreenEdge di Svein Tuft, 37enne canadese che veste la Maglia Rosa. Al momento il vantaggio dei battistrada è risalito a 4’40”.

15:33 – 70km al traguardo. Il vantaggio dei fuggitivi è sceso a 4’26”.

15:24 – 79km al traguardo. Prosegue l’azione dei fuggitivi Tjallingii, Fedi, Armee e Romero Corredor, che hanno sempre circa 5 minuti di vantaggio sul gruppo. Al passaggio in ogni centro abitato c’è sempre molto pubblico ai lati della strada per salutare i corridori.

Schermata 2014-05-10 alle 15.21.49

15:15 – Il restringimento della carreggiata all’altezza del GPM ha costretto la coda del gruppo a fermarsi per qualche secondo.

Schermata 2014-05-10 alle 15.12.59

15:07 – Sul primo gran premio della montagna ha transitato per primo Maarten Tjallingii, poi Jeffry Romero e terzo Andrea Fedi. Il distacco è sempre di circa 5′.

14:51 – Quando mancano 101 km alla fine il gap è di 5′ 31″.

14:23Giampaolo Caruso della Katusha, compagno di squadra di Purito Rodriguez, è scivolato. La caduta non è stata tuttavia troppo grave, il corridore italiano si è rialzato e ha ricominciato a pedalare.

14:18 – Sempre quattro gli uomini in fuga con un distacco che è cominciato a diminuire, al km 86, infatti, era sceso a 5′ 50″.

13:15 – Dopo 44 km il vantaggio dei quattro battistrada è di 6′ 30″.

12:22Maarten Tjallingii della Belkin, Andrea Fedi della Neri Sottoli Yellow Fluo, Sander Armee della Lotto Belisol e Jeffry Johan Romero Corredor del Team Colombia sono i primi uomini in fuga al Giro d’Italia. Dopo 10 km della seconda tappa a Belfast hanno guadagnato 3′ di vantaggio.

12:05 – Per la tappa di oggi oltre a Daniel Martin, che non ha concluso quella di ieri, non è partito neanche il suo compagno di squadra della Garmin-Sharp Koldo Fernandez, anch’egli coinvolto nella caduta di ieri, era riuscito ad arrivare al traguardo dolorante, ma poi si è dovuto arrendere.

11:40 – La seconda tappa del Giro d’Italia 2014, la prima in linea, è partita! Vedremo chi saranno i protagonisti della prima fuga della 97esima edizione della corsa rosa. Purtroppo il tempo è brutto, tutti i ciclisti indossano delle mantelline perché piove.

11:10 – Tutto è pronto per la seconda tappa del Giro d’Italia 2014 che seguiremo in diretta a partire dalle ore 15:00. Intanto scopriamo che l’autobus dell’Orica GreenEdge, il team che ieri ha vinto la cronosquadre, è “addobbato” a festa e la mascotte, un canguro ovviamente, abbraccia la Maglia Rosa.

Giro d’Italia 2014: tutto sulla seconda tappa

Dopo aver riassaporato le emozioni del Giro d’Italia con il prologo di ieri, oggi si correrà la seconda tappa nordirlandese di questa ‘Corsa Rosa’. La cronosquadre di ieri se l’è aggiudicata la Orica GreenEdge, squadra favorita anche alla vigilia. Nonostante il Team australiano partisse con i favori dei pronostici, l’Omega Pharma-Quickstep e la BMC non hanno demeritato, ma anzi hanno chiuso rispettivamente con 5 e 7 secondi di ritardo. Una grande prova da parte di entrambe le squadre, che hanno messo in una posizione di forza due big di questo Giro come il colombiano Rigoberto Uran e l’australiano Cadel Evans.

Anche se la Maglia Rosa è finita sulle spalle del canadese Svein Tuft, i veri vincitori di ieri, in ottica classifica generale, sono stati proprio Uran ed Evans. Entrambi ora hanno oltre 40 secondi di vantaggio su Nairo Quintana, che con la sua Movistar ha chiuso la prova contro il tempo all’ottavo posto con 55 secondi di ritardo dai vincitori. Molto buono il risultato ottenuto anche da Michele Scarponi con la Astana (sesta a 38″) e da Domenico Pozzovivo con la Ag2r La Mondiale (decima a 58″).

Pessima invece la prova del Team Katusha di Purito Rodriguez, arrivato al traguardo con 1’33″ di ritardo dall’Omega, piazzandosi in 19esima posizione dietro a squadre sulla carta decisamente peggio attrezzate. Esordio da dimenticare per la Garmin-Sharp, che ha chiuso in ultima posizione con 3’26” di ritardo a causa di una terribile caduta che ha anche costretto al ritiro Daniel Martin, presentatosi a questo Giro per recitare un ruolo da protagonista.

Giro d’Italia 2014: 2a Tappa Belfast-Belfast

Quella di oggi sarà la seconda tappa della tre giorni irlandese. La carovana del Giro partirà da Belfast, capitale dell’Irlanda del Nord, alle ore 11.50 ed arriverà sempre a Belfast intorno alle 17 dopo aver percorso 219km. Oggi sono in programma anche i primi due GPM di questo Giro, Cushendall Road (6.5km al 3,1% PM) e Knocknaguillagh (1.7km al 2,9% di PM), ma si tratterà di due salite decisamente pedalabili, che serviranno più che altro ad animare la corsa prima del praticamente scontato arrivo in volata. Fattore da non sottovalutare il vento forte (e forse anche la pioggia) che il gruppo sarà costretto a fronteggiare nelle strade lungo la costa.

In caso di arrivo in volata il grande favorito per la vittoria di tappa è ovviamente il tedesco Marcel Kittel della Giant-Shimano, unico vero fuoriclasse dello sprint presente a questo Giro. Il suo rivale principale sarà il francese Nacer Bouhanni della FDJ, a sua volta leggermente avvantaggiato su corridori come Giacomo Nizzolo della Trek Factory Racing ed Elia Viviani della Cannondale. Con meno chance di vittoria, ma comunque pronti alla zampata vincente, ci sono anche Tyler Farrar della Garmin-Sharp, Michael Matthews della Orica GreenEDGE e Roberto Ferrari della Lampre-Merida, senza dimenticare anche un “vecchio leone” come Alessandro Petacchi, già vincitore di 27 tappe al Giro d’Italia.

A meno di clamorosi colpi di scena la Maglia Rosa dovrebbe restare sulle spalle del canadese Svein Tuft.

Appuntamento alle ore 15 per la nostra diretta di questa seconda tappa, ma anche prima dell’inizio del collegamento televisivo vi terremo aggiornati sulla corsa con qualche piccola news che ci arriverà da altre fonti.

Altimetria 2° Tappa Giro d’Italia 2014

Altimetria 2a Tappa Giro d'Italia 2014

Ultimi km 2° Tappa Giro d’Italia 2014

Ultimi km - Altimetria 2a Tappa, Giro d'Italia 2014

Ultime notizie su Giro d'Italia

giro italia 2020

Tutto su Giro d'Italia →