Omicidio-suidicio nel Viterbese: uccide la moglie con una roncola e si impicca

Ha ucciso sua moglie nel sonno con una roncola, poi si è impiccato. E’ questa una sommaria descrizione dell’omicidio-suicidio avvenuto questa notte a Canino, in provincia di Viterbo.L’artefice di questa tragedia è un gioielliere del paese, Giuseppe Bondi, 56 anni, che da tempo soffriva di depressione e in passato aveva più volte dichiarato di voler


Ha ucciso sua moglie nel sonno con una roncola, poi si è impiccato. E’ questa una sommaria descrizione dell’omicidio-suicidio avvenuto questa notte a Canino, in provincia di Viterbo.

L’artefice di questa tragedia è un gioielliere del paese, Giuseppe Bondi, 56 anni, che da tempo soffriva di depressione e in passato aveva più volte dichiarato di voler uccidere sua moglie, Lorena Zampetti, di 51 anni, malata di tumore.

A trovare i due corpi ed un biglietto è stato il figlio 28enne della coppia, che dormiva sotto il loro stesso tetto e non si è accorto di nulla.

Sul caso stanno comunque indagando le autorità di Canino, che vogliono far luce sulle motivazioni che hanno spinto l’uomo a compiere l’insano gesto.

Via | TusciaWeb

I Video di Blogo