Autista portavalori ucciso ad Alessandria: arrestato il killer

Il pregiudicato Giuseppe Sorrentino è stato preso dopo un breve inseguimento

Si chiamava Andrea Foglia l’autista di un furgone portavalori preso d’assalto fra le province di Vercelli e Alessandria. Foglia, 37enne di Novi Ligure, trasportava il denaro raccolto dalle slot machine ed è stato ucciso con un colpo alla testa inferto con un oggetto contundente.

Il pregiudicato Giuseppe Sorrentino, napoletano di 59 anni, è stato arrestato ed è ora accusato di omicidio, sequestro di persona e rapina. La refurtiva, circa 7500 euro, è stata recuperata.

Sorrentino è stato fermato dai carabinieri a Tricerro, in provincia di Vercelli, dopo un breve inseguimento, mentre si trovava a bordo del furgone portavalori. Ai militari che lo hanno interrogato ha confessato di avere rapinato l’autista e di averlo abbandonato in un fosso dopo una colluttazione.

Il cadavere di Foglia – che lavorava per la ditta alessandrina Ferrari Srl, operante nel noleggio di apparecchi pubblici da gioco – è stato trovato in un bosco di Gabiano, piccolo comune in provincia di Alessandria.

Via | Il Fatto Quotidiano