Volley femminile, finale scudetto 2014: Piacenza vola sul 2-0 contro Busto Arsizio

Gara 3 al PalaYamamay sabato 3 maggio alle ore 20:30 e c’è già il tutto esaurito.

La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza vola sul 2-0 nella serie della finale scudetto con una vittoria schiacciante in gara 2 che segue al successo per 3-1 in rimonta di sabato scorso. Entrambe le prime due gare si sono giocate in un PalaBanca tutto esaurito, ma sabato prossimo per gara 3 ci si sposta al PalaYamamay e anche per la terza partita i biglietti sono già stati tutti venduti. La Unendo Yamamay Busto Arsizio proverà in casa ad accorciare le distanza e a costringere le campionesse d’Italia a giocare due match in Lombardia, d’altronde tra le mura amiche le farfalle sono già riuscite a sconfiggere Piacenza in questa stagione.

Stasera Piacenza è sembrata la solita schiacciasassi, mentre Busto Arsizio somigliava molto più alla versione poco agguerrita di inizio stagione che a quella esaltante dei playoff. Molto probabile, però, che a casa le bustocche tornino a far sognare i tifosi e a far soffrire le avversarie. Insomma, le ragazze di Gianni Caprara lo sanno benissimo, la finale è ancora aperta e la concentrazione va tenuta al massimo livello fino alla fine per riconfermare il tricolore sulla maglia.

Oggi Piacenza, a differenza di gara 1, è partita subito benissimo, si è portata sul +4 al primo time-out tecnico (12-8) e ha conservato un vantaggio tra il +3 e il +5 fino alla fine del primo set, quando ha avuto ben cinque-palle set a disposizione e ha sfruttato subito la prima chiudendo sul 25-19.

Anche nel secondo set le padrone di casa sono state sempre al comando, sono andate subito sulla’8-4, poi Busto si è avvicinata fino al -1 (dall’8-7 al 12-11), ma infine Leggeri e compagne sono riuscite a spiccare di uovo il volo fino a trovarsi addirittura con otto palle set, nessuna delle quali annullate per il 25-16 finale, con una Lucia Bosetti sempre più scatenata.

All’inizio del terzo set, molto più equilibrato dei primi due, è stata Busto Arsizio ad andare avanti e a guadagnare fino a quattro punti di vantaggio (5-9), poi però è stata raggiunta sul 9-9 e sorpassata, tanto che alla pausa obbligatoria era di nuovo Piacenza a trovarsi avanti 12-11. Al rientro in campo le campionesse d’Italia in carica sono riuscite a restare sempre in vantaggio fino a quando sono state riprese sul 18-18, cui è seguito un breve punto a punto, ma sono state ancora una volta le mani di Lucia Bosetti a togliere le castagne dal fuoco e a portare le sue compagne sul 23-21, poi lei stessa ha conquistato due match point e infine un muro vincente di Lise Van Hecke ha consegnato a Piacenza il 25-22 nel set, il 3-0 nella partita e il 2-0 nella serie della finale scudetto.

L’appuntamento con gara 3 è dunque per sabato prossimo, 3 maggio, alle ore 20:30 al PalaYamamay di Busto Arsizio.

Ecco l’intervista del libero di Piacenza Stefania Sansonna subito dopo il match ai microfoni di RaiSport:

“Abbiamo avuto un grandissimo equilibrio in battuta e in ricezione e le nostre attaccanti hanno fatto una partita da paura. Ciò che è importante in queste partite sicuramente è l’ordine e il cuore. Nella prima partita non abbiamo brillato, ma siamo state in palestra tante ore. La nostra palleggiatrice Francesca Ferretti ha fatto un’ottima partita per smarcare le nostre attaccanti ed è stata molto precisa. Comunque non abbiamo fatto ancora niente, è come se fossimo 0-0”

Ed ecco le parole del coach di Piacenza Gianni Caprara, che ha già annunciato che nella prossima stagione allenerà in Turchia:

“Queste giocatrici hanno dimostrato di saper sopportare la pressione, perché affrontare una finale scudetto da favorite non è facile. Sono state brave anche nel terzo set, in cui ci sono state alcune sbavature, ma hanno recuperato alla grande. Siamo ben consapevoli di non aver ancora fatto nulla, perché a Busto Arsizio non sarà facile e continueremo a studiare, soprattuto i video perché gli allenamenti ormai contano poco. Io sono molto fortunato, ho trovato un gruppo che lavora molto, sono molto orgoglioso perché secondo me questa squadra gioca meglio dello scorso anno”

Nel video in apertura gli highlights di gara 1.

Piacenza – Busto Arsizio | Gara 2 | Tabellino

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-19, 25-16, 25-22)

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: Poggi (L), Leggeri 5, De Kruijf 12, Van Hecke 12, Meijners 12, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova, Bosetti 20, Vindevoghel. Non entrate Valeriano, Manzano, Caracuta. All. Caprara

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Ortolani 9, Garzaro 1, Bianchini, Michel 6, Leonardi (L), Marcon 9, Spirito, Buijs 15, Arrighetti 4, Wolosz, Petrucci 1. Non entrate Sloetjes. All. Parisi

Arbitri: Braico, Balboni
Spettatori: 3500
Incasso: 27000
Durata set: 25′, 24′, 31′; tot: 80′

Serie A1 volley femminile: playoff scudetto – Finale

Gara 1Giocata sabato 26 aprile al PalaBanca di Piacenza
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-1 (21-25, 26-24, 25-15, 25-23)

Gara 2Giocata mercoledì 30 aprile al PalaBanca di Piacenza
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-19, 25-16, 25-22)

Gara 3Sabato 3 maggio al PalaYamamay di Busto Arsizio – Ore 20:30
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza

Eventuale Gara 4Martedì 6 maggio al PalaYamamay di Busto Arsizio – Ore 20:00
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza

Eventuale Gara 5Venerdì 9 maggio al PalaBanca di Piacenza – Ore 20:30
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio

Tutte le partite sono trasmesse in diretta tv su RaiSport 1

Foto © Filippo Rubin/Lega Volley Femminile

Ultime notizie su Serie A1 Pallavolo Femminile

Tutto su Serie A1 Pallavolo Femminile →