Pisa, arrestato 40enne pedofilo: almeno 12 i casi accertati

L’uomo era già stato arrestato per reati simili ed era in attesa di giudizio.

Un uomo di 40 anni, residente a Pisa, è stato arrestato e condotto in carcere con le pesanti accuse di prostituzione minorile, violenza sessuale, stalking e sequestro di persona in relazione a fatti che, secondo gli inquirenti, avrebbero coinvolto almeno 12 ragazzini di età compresa tra i 13 e i 16 anni.

Le indagini sono state avviate dopo la denuncia di una delle giovani vittime, che aveva notato qualcosa di molto sospetto in alcune conversazioni del figlio su WhatsApp. Da lì gli agenti della polizia postale di Pisa hanno identificato subito identificato l’uomo, un ex autista di scuolabus già condannato per reati simili.

I giovanissimi, dicono gli inquirenti, venivano adescati su Facebook e spinti ad avere rapporti sessuali in cambio di soldi o piccoli regali – da scarpe a vestiti, passando per smartphone. In un caso l’uomo sarebbe arrivato a sequestrare in auto un 16enne che aveva cominciato a mostrare qualche perplessità sul loro rapporto. In quell’occasione, secondo quanto emerso dalle indagini, il 40enne avrebbe anche puntato una pistola contro il giovanissimo.

La lista di precedenti penali dell’uomo è lunga, cominciata almeno una decina di anni fa. La Repubblica di Firenze, nel dare conto della notizia, scrive:

La lunga storia giudiziaria dell’ex autista di scuolabus era iniziata circa dieci anni fa. Complice l’indulto, però, era tornato libero e aveva da subito ripreso a colpire. Una lunga catena di violenza proseguita fino al clamoroso arresto del 2010: decine i ragazzini plagiati, secondo gli inquirenti, sempre con la promessa di soldi e regali.

L’uomo, in libertà in attesa di giudizio, non ha smesso di compiere i reati che gli erano già stati contestati.

I Video di Blogo