Disoccupazione record, come vanno le cose a Roma?

Roma campione di disoccupazione, ma sono quasi vent’anni che siamo in crisi.

L’Istat rivela che il numero dei disoccupati in Italia ha raggiunto i 2 milioni 792 mila, in crescita a Giugno del 2,7% rispetto a Maggio (73 mila).

Siamo ai massimi storici. E riguarda sia gli uomini sia le donne. Su base annua la crescita è pari al 37,5%. Il tasso di disoccupazione si attesta intorno al 10,8%, in aumento di 2,7 punti rispetto all’anno precedente. E a Roma? Nella capitale come vanno le cose?

Tra Roma e provincia le persone senza lavoro sono circa 160 mila. Siamo l’unica capitale europea dove il tasso di disoccupazione è più alto della media nazionale.

Soprattutto sono i giovani che ne pagano le conseguenze. Dal 2010 al 2011 il tasso di disoccupazione giovanile è aumentato di ben 6 punti: dal 30,5% al 36,1%.

La Provincia di Roma ha provato a rispondere con un rilancio fatto di formazione e assistenza. C’è anche il certificato di disoccupazione.

Tutto questo è grave, e pesa sui cittadini. Ancor più triste è accorgersi che a ben guardare, qui siamo in crisi da quasi un ventennio.

Si ricorda, chi come il sottoscritto era ragazzo negli anni’90, che già a scuola ci preparavano a “non trovare” lavoro. Ci ammonivano ad un futuro duro. “Non sarà facile fuori domani”.

Ed avevano anche ragione se pensiamo che nel 1994 i disoccupati nel Lazio sfioravano i 300 mila. Forse la nostra generazione si è quasi abituata a vivere e sopravvivere alla crisi. E, fra i più giovani, già da tempo serpeggia un clima di rabbia e totale rassegnazione.