La rivista Central Banking nomina Mario Draghi governatore dell’anno

La Banca Popolare della Cina è stata nominata Banca centrale dell’anno, a quella svedese il premio per la trasparenza.

Mario Draghi è il miglior governatore del 2013: lo ha stabilito una giuria composta da membri dello staff editoriale della rivista specializzata Central Banking e da ex governatori delle bacche centrali.

La motivazione di questo premio è da rintracciare, secondo i giurati, nel “tenace impegno” e nella “grande leadership” che Draghi ha dimostrato nel ripristinare un clima di fiducia nell’Eurozona.

Subito è arrivata la risposta del diretto interessato che ha detto, a nome del Consiglio direttivo, di quello esecutivo e del personale della Banca Centrale Europea, di essere onorato di aver ricevuto questo riconoscimento e ha sottolineato che grazie all’azione della Bce ma anche all’impegno dei governi nel risanare i conti e attuare riforme strutturali, da luglio del 2012 le tensioni sui mercati sono andate gradualmente ad allentarsi e sono stati compiuti grandi passi nella governance dell’Eurozona.

Tuttavia, Draghi tiene i piedi per terra e avverte che non si può ancora cantare vittoria perché la ripresa resta fragile, ma finalmente la politica monetaria della Bce di questi anni sta avendo effetti positivi sull’economia reale.

La rivista Central Banking ha anche nominato la Banca Popolare cinese come Banca Centrale dell’Anno perché ha avuto un “ruolo fondamentale nel guidare la Cina verso l’economia di mercato” nonostante la mancanza di sofisticati mercati monetari nazionali e l’obbligo di chiedere l’approvazione da parte del Consiglio di Stato prima di avviare qualsiasi azione significative .

Tra gli altri premi, quello per la trasparenza è andato alla Sveriges Riksbank perché la banca svedese, sotto la guida del governatore Stefan Ingves, ha sempre insistito sull’importanza della trasparenza della banca centrale come strumento per una sua maggiore indipendenza e inoltra si è sempre impegnata sulla comunicazione attuando strategie che permettono di raggiungere le persone con messaggi appropriati.