GP Pino Cerami 2014: Alessandro Petacchi torna alla vittoria!

Terzo Daniele Colli, quinto Sonny Colbrelli.

Uno come lui non può restare a digiuno di vittorie troppo a lungo, nemmeno se ormai si è “convertito” alla vita da gregario a 40 anni compiuti a gennaio: Alessandro Petacchi oggi è tornato a vincere, a modo suo, con una volata con la quale ha bruciato i più giovani ma meno veloci Jonas Vangenechten della Lotto Belisol e Daniele Colli della Neri Sottoli Yellow Fluo sul traguardo del GP Pino Cerami 2014

La corsa di oggi in Belgio, da Saint-Ghislain a Frameries, lunga 209,7 km, è stata caratterizzata da una prima fuga con protagonisti gli italiani Angelo Pagani della Bardiani e Giorgio Cecchinel della Yellow Fluo, poi raggiunti e superati in contropiede da un nuovo gruppo di battistrada, composto da dodici corridori per un quarto italiani (Gianluca Leonardi del Team Area Zero, Enrico Barbin e Marco Canola della Bardiani).

A sei chilometri dall’arrivo il gruppo si è ricompattato, sono stati ripresi tutti i fuggitivi e alla fine è stato deciso tutto in volata dove l’esperienza e la classe di Alessandro Petacchi hanno fatto la differenza, anche a 40 suonati.
Il ciclista dell’Omega Pharma – Quick Step, che non vinceva dalla quinta tappa del Giro di Baviera 2012, quest’anno aveva già fatto capire alla Tirreno-Adriatico di essere in ottima forma e Mark Cavendish ha potuto fare affidamento su di lui nella tappa vinta (la sesta), in cui AleJet gli ha fatto da ultimo uomo e si è pure preso la piazza d’onore. Nelle gare di minore importanza non deve dar conto a nessuno e può fare quello che è più abituato a fare: vincere.

Ecco i primi dieci (per metà italiani) del GP Pino Cerami, arrivati tutti con lo stesso tempo:

    1) Alessandro Petacchi (Omega Pharma – QuickStep)
    2) Jonas Vangenechten (Lotto Belisol)
    3) Daniele Colli (Neri Sottoli – YellowFluo)
    4) Tom Van Asbroeck (Topsport Vlaanderen – Baloise)
    5) Sonny Colbrelli (Bardiani Valvole – CSF Inox)
    6) Antoine Demoitie (Wallonie Bruxelles)
    7) Danilo Napolitano (Wanty – Groupe Gobert)
    8) Joeri Stallaert (Veranclassic – Doltcini)
    9) Rudy Barbier (Roubaix – Lille Metropole)
    10) Kristian Sbaragli (MTN – Qhubeka)

Nel video in alto la vittoria di Petacchi alla Milano-Sanremo 2015.