Giro dei Paesi Baschi 2014, 5a tappa: Ben Swift domina la volata davanti a Valverde e Kwiatkowski (VIDEO)

Damiano Cunego sempre tra i primi, oggi quinto. Non cambia la classifica generale guidata da Alberto Contador.

In questo suo straordinario periodo di forma Ben Swift ci svela un’altra sua dote: la capacità di resistere in salita tra i big delle montagne. Il britannico del Team Sky oggi ha vinto in volata una tappa, la quinta del Giro dei Paesi Baschi, che è stata disegnata per gli scalatori che si contendono la classifica finale. Non ci si aspettava un arrivo con sprint finale e anzi, nessuno si era accorto della presenza di Swift perché tutti erano concentrati a guardare gli attacchi continui dei primi due della generale Alberto Contador e Alejandro Valverde più Michal Kwiatkowski che poteva contare su un gregario di extra-lusso come Tony Martin e Wout Poels, protagonista della tappa di ieri.

Invece nei metri finali ecco spuntare Swifty di cui nessuno si stava curando, perché uno come lui andava isolato in salita, altrimenti è ovvio che in volata brucia tutti. Alle sue spalle sul podio oggi si sono piazzati Valverde e Kwiatkowski, ma essendo arrivati tutti con lo stesso tempo e non essendoci abbuoni in questo Giro dei Paesi Baschi, la classifica generale resta invariata, con un distacco di 12″ tra Contador e Valverde quando manca solo una tappa, la crono da 25 km in cui i due spagnoli dovranno dare tutto per aggiudicarsi l’intera corsa.

La tappa di oggi da Eimar a Xemein, lunga 160,2 km, è stata caratterizzata da una fuga con un gruppo molto numeroso, di 18 corridori tra cui anche nomi importanti e poco avvezzi alle fughe, come l’ex campione del mondo Philippe Gilbert della BMC, Bauke Mollena della Belkin, Warren Barguil della Giant-Shimano, uno dei giovani più promettenti. Tra di loro anche l’italiano Davide Malacarne della Europcar. Questo gruppo, tuttavia, non ha mai avuto un grande distacco dal plotone principale ed è bastata un’azione decisa della Movistar per riprenderli tutti e dare il via a una serie di attacchi e contrattacchi di Valverde e Contador che negli ultimi dieci chilometri hanno provato a staccarsi dagli altri, seguiti da Wout Poels dell’Omega Pharma – Quick Step. Alle spalle del terzetto di testa di è formato un altro gruppo di tre uomini BMC ossia Samuel Sanchez, Cadel Evans e Tejay Van Garderen, ma alla fine Tony Martin si è messo in testa al plotone principale per trascinare Kwiatkovski, sono dunque stati tutti ripresi e nella volata finale tra meno di trenta corridori si è imposto Ben Swift. Bravissimo ancora una volta Damiano Cunego a restare a ruota dei migliori e a classificarsi di nuovo nella top ten di giornata (oggi quinto), restando terzo in classifica generale.

Ecco i primi dieci all’arrivo della tappa di oggi, l’ultima in linea:

    1) Ben Swift (GBr) Team Sky 3h 56′ 56″
    2) Alejandro Valverde Belmonte (Spa) Movistar Team
    3) Michal Kwiatkowski (Pol) Omega Pharma – Quick-Step
    4) Tom Jelte Slagter (Ned) Garmin Sharp
    5) Damiano Cunego (Ita) Lampre-Merida
    6) Cyril Gautier (Fra) Team Europcar
    7) Jonathan Hivert (Fra) Belkin-Pro Cycling Team
    8) Jean-Christophe Peraud (Fra) AG2R La Mondiale
    9) Alberto Contador Velasco (Spa) Tinkoff-Saxo
    10) Cadel Evans (Aus) BMC Racing Team

Queste le prime dieci posizioni della classifica generale quando manca solo la cronometro individuale di domani:

    1) Alberto Contador Velasco (Spa) Tinkoff-Saxo 20h 30′ 31″
    2) Alejandro Valverde Belmonte (Spa) Movistar Team +12″
    3) Damiano Cunego (Ita) Lampre-Merida +36″
    4) Cadel Evans (Aus) BMC Racing Team +36″
    5) Jean-Christophe Peraud (Fra) AG2R La Mondiale +36″
    6) Yury Trofimov (Rus) Team Katusha +36″
    7) Michal Kwiatkowski (Pol) Omega Pharma – Quick-Step +41″
    8) Mikel Landa Meana (Spa) Astana Pro Team +54″
    9) Wouter Poels (Ned) Omega Pharma – Quick-Step +55″
    10) Samuel Sanchez (Spa) BMC Racing Team +56″

Foto © Team Sky