Giro dei Paesi Baschi 2014: spettacolare Tony Martin! Vince la 2a tappa da fuoriclasse (VIDEO)

In fuga dai primi chilometri con altri sei corridore, il tedesco stacca tutti ai -10 km e va a vincere da solo.

[blogo-video provider_video_id=”IlivVZk3AFg” provider=”youtube” title=”Vuelta Ciclista al Pais Vasco 2014 – Stage 2 – FINAL KILOMETERS” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=IlivVZk3AFg”]

Come divertirsi con una tappa noiosa? Facile se c’è Tony Martin, il campione del mondo a cronometro che trasforma in una corsa contro il tempo anche una frazione in linea un po’ “frastagliata” come la seconda del Giro dei Paesi Baschi 2014 da Ordizia a Urdazubi.

Dopo i primissimi tentativi di fuga di alcuni corridori, nessuno andato a buon fine, su un tratto in salita tra il 10° e il 20° km il tedesco dell’Omega Pharma – Quick Step si è staccato dal gruppo principale con altri sei corridori, cioè il suo compagno di squadra Jan Bakelants, Bob Jungels della Trek, Hubert Dupont dell’Ag2r La Mondiale, Maxime Monfort della Lotto-Belisol, Gorka Izagirre della Movistar e Davide Malacarne del Team Europcar.

I sette battistrada non sono riusciti a guadagnare mai oltre 2′ 30″ di vantaggio rispetto al gruppo che è stato sempre ben controllato dagli uomini di Alberto Contador della Tinkoff-Saxo e il Pistolero è riuscito a difendere la maglia di leader della classifica generale conquistata ieri con la vittoria della prima tappa.

Lo show di Tony Martin è entrato nel vivo a 18 km dall’arrivo, quando ha imposto un ritmo altissimo ai suoi compagni di fuga, tanto che solo Bakelants e Izagirre sono riusciti a stagli a ruota, poi a 11 km dal traguardo il tedesco è partito da solo e ha corso praticamente come in una crono, la sua specialità, toccando gli 80 km/h sulla discesa finale. Ha tagliato il traguardo con ben 30″ di vantaggio sugli inseguitori.

Alla fine secondo è arrivato Ben Swift del Team Sky, che conferma l’ottimo stato di forma dopo il terzo posto alla Milano-Sanremo e la vittoria di una tappa alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali, tutto nel giro di pochi giorni, terzo il compagno di squadra di Martin, il polacco Michal Kwiatkowski. Al quarto posto troviamo un sempre più brillante Damiano Cunego della Lampre-Merida, anche oggi, come ieri (era quinto) il migliore degli italiani. Nella top ten c’è anche Rinaldo Nocentini dell’Ag2r La Mondiale, decimo.

Ecco i primi dieci della seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi, lunga 155,80 km

    1) Tony Martin (Ger) Omega Pharma – Quick-Step 3h 46′ 17″
    2) Ben Swift (GBr) Team Sky +30″
    3) Michal Kwiatkowski (Pol) Omega Pharma – Quick-Step +30″
    4) Damiano Cunego (Ita) Lampre-Merida +30″
    5) Paul Martens (Ger) Belkin-Pro Cycling Team +30″
    6) Alejandro Valverde Belmonte (Spa) Movistar Team +30″
    7) Maxim Iglinskiy (Kaz) Astana Pro Team +30″
    8) Yukiya Arashiro (Jpn) Team Europcar +30″
    9) Michael Matthews (Aus) Orica GreenEdge +30″
    10) Rinaldo Nocentini (Ita) AG2R La Mondiale +30″

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale dopo due tappe:

    1) Alberto Contador Velasco (Spa) Tinkoff-Saxo 7h 51′ 54″
    2) Alejandro Valverde Belmonte (Spa) Movistar Team +14″
    3) Michal Kwiatkowski (Pol) Omega Pharma – Quick-Step +34″
    4) Damiano Cunego (Ita) Lampre-Merida +36″
    5) Cadel Evans (Aus) BMC Racing Team +36″
    6) Jean-Christophe Peraud (Fra) AG2R La Mondiale +36″
    7) Mikel Nieve Ituralde (Spa) Team Sky +36″
    8) Iurii Trofimov (Rus) Team Katusha +36″
    9) Roman Kreuziger (Cze) Tinkoff-Saxo +36″
    10) Mikel Landa Meana (Spa) Astana Pro Team +54″