Torino: colpito a sprangate da due adolescenti, 25enne in gravi condizioni

Una banale lita nata in un McDonald’s della periferia di Torino si è trasformata in incubo per un giovane 25enne: i soliti due teppistelli di turno hanno preso contatto con frasi del tipo “cos’hai da guardare? ce l’hai con me?“, ma la cosa sembrava conclusa lì.Una volta fuori dal locale il giovane, che era in

Una banale lita nata in un McDonald’s della periferia di Torino si è trasformata in incubo per un giovane 25enne: i soliti due teppistelli di turno hanno preso contatto con frasi del tipo “cos’hai da guardare? ce l’hai con me?“, ma la cosa sembrava conclusa lì.

Una volta fuori dal locale il giovane, che era in compagnia della sua fidanzata, si accorge di non avere il portafogli. Torna nel locale e scopre che erano stati proprio i due attaccabrighe a rubarglielo. Senza fiatare troppo glielo restituiscono e la cosa sembra nuovamente finire lì.

E invece i due l’hanno seguito e appena fuori dal fast food uno di loro l’ha aggredito con un bastone di ferro, come si vede chiaramente nel video, lasciandolo a terra in fin di vita.

Il giovane è stato subito soccorso e trasportato all’ospedale Giovanni Bosco, dove si trova tutt’ora in coma farmacologico. Sembra non essere in pericolo di vita, ma c’è una concreta possibilità che non possa più tornare a camminare.

I due responsabili, due ragazzini italiani di 18 e 19 anni, sono stati arrestati poche ore dopo anche grazie al filmato che vedete qui sopra: sono stati accusati di tentato omicidio aggravato da futili motivi.

Inutile chiedersi cosa succederà loro, saranno liberi in men che non si dica, mentre una persona non potrà più camminare a causa loro.

I Video di Blogo