Tour autunnale – Inghilterra, una vittoria che non nasconde i problemi

Certo, l’importante era, ed è, vincere. Ma il successo per 16-9 dell’Inghilterra sull’Argentina è solo una mezza vittoria per Martin Johnson. Una prova brutta, incolore, piena di errori alla mano, con un pack poco convincente e i trequarti che non riescono ad approfittare della classe di Jonny Wilkinson. Di contro, invece, l’Argentina paga i troppi

Certo, l'importante era, ed è, vincere. Ma il successo per 16-9 dell'Inghilterra sull'Argentina è solo una mezza vittoria per Martin Johnson. Una prova brutta, incolore, piena di errori alla mano, con un pack poco convincente e i trequarti che non riescono ad approfittare della classe di Jonny Wilkinson. Di contro, invece, l'Argentina paga i troppi infortunati e l'impossibilità di trovare sostituti esperti e all'altezza dei titolari. Ne è uscito un match che lascia tutti insoddisfatti e rimanda di una settimana le risposte ai quesiti sulla consistenza reale dei due team.

INGHILTERRA-ARGENTINA 16-9
Twickenham, Londra
Inghilterra:
15 Ugo Monye, 14 Mark Cueto, 13 Danny Hipkiss, 12 Shane Geraghty, 11 Matt Banahan, 10 Jonny Wilkinson, 9 Paul Hodgson, 8 James Haskell, 7 Lewis Moody, 6 Tom Croft, 5 Steve Borthwick (c), 4 Louis Deacon, 3 Duncan Bell, 2 Dylan Hartley, 1 Tim Payne.
In panchina:
16 Steve Thompson, 17 Paul Doran-Jones, 18 Courtney Lawes, 19 Joe Worsley, 20 Danny Care, 21 Andy Goode, 22 Ayoola Erinle.
Argentina:
15 Horacio Agulla, 14 Lucas Borges, 13 Gonzalo Tiesi, 12 Martin Rodriguez, 11 Mauro Comuzzi, 10 Santiago Fernandez, 9 Alfredo Lalanne, 8 Juan Fernandez Lobbe (c), 7 Alfredo Abadie, 6 Tomas Leonardi, 5 Patricio Albacete, 4 Esteban Lozada, 3 Martin Scelzo, 2 Mario Ledesma, 1 Rodrigo Roncero.
In panchina:
16 Alberto Vernet Basualdo, 17 Marcos Ayerza, 18 Manuel Carizza, 19 Alejandro Campos, 20 Agustin Figuerola, 21 Benjamin Urdapilleta, 22 Federico Martin Aramburu.
Marcatori: m. Banahan, tr. Wilkinson, cp. Wilkinson 2, Rodriguez 3, dr. Wilkinson