Volta a Catalunya 2014, quinta tappa: tris di Luka Mezgec (VIDEO)

In testa alla classifica generale c’è sempre Joaquim Rodriguez con 4″ di vantaggio su Alberto Contador.

[iframe width=”620″ height=”350″ src=”//www.youtube.com/embed/HhfCdm7xr4Q” frameborder=”0″]

Dopo due tappe durissime alla Volta a Catalunya oggi è arrivata una nuova vittoria in volata come nelle prime due frazioni e anche questa volta a imporsi è stato Luka Mezgec, lo sloveno della Gian-Shimano che senza troppe difficoltà ha bruciato i francesi Julien Alaphilippe dell’Omega Pharma – Quick Step e Samuel Dumoulin dell’Ag2r La Mondiale.

Ci sono voluti ben 50 km oggi prima che partisse una fuga che ha avuto per protagonisti Steven Kruiswijk della Belkin, Marcus Burghardt della BMC, Jérémy Roy della FDJ.fr, Pierre Rolland della Europcar, Georg Preidler della Giant-Shimano, Angel Madrazo della Caja Rural, Lukasz Owsian della CCC Polsat e Michel Koch della Cannondale.

Burghardt e Preidler hanno allungato sugli altri sei fuggitivi e sono riusciti a mettere insieme un vantaggio di circa tre minuti sugli ex compagni di fuga e di nove minuti sul resto del gruppo. Omega e Lampre hanno poi accelerato per riacciuffare i battistrada, ma è stato quando in testa al plotone si sono messi gli uomini Cannondale che il distacco è diminuito notevolmente.

Sulla salita ci sono stati gli attacchi di Ryder Hesjedal della Garmin-Sharp, Lieuwe Westra dell’Astana, Daniel Navarro della Cofidis e Alberto Contador della Tinkoff-Saxo, che vuole recuperare i quattro secondi di svantaggio che ha in classifica generale da Joaquim Rodriguez. Lo stesso Purito ha risposto agli attacchi del Pistolero con Romain Bardet dell’Ag2r e Jakob Fuglsang dell’Astana ed è stato proprio quest’ultimo ad allungare transitando per primo sul gran premio ella montagna, ma venendo ripreso dal gruppo, come tutti gli altri, lungo la discesa. La tappa si è dunque conclusa come ci si aspettava, con una volata, e nello sprint finale Luka Mezgec ha confermato la sua netta superiorità su tutti gli altri velocisti presenti alla Volta a Catalunya 2014.
Il migliore degli italiani oggi al traguardo è stato Davide Viganò della Caja Rural, arrivato decimo. Alberto Contador ha partecipato alla volata perché a caccia degli abbuoni, ma si è piazzato al sesto posto.

Questi i primi dieci all’arrivo della quinta tappa:

    1) Luka Mezgec (Slovenia) Giant-Shimano 5h 16′ 00″
    2) Julian Alaphilippe (Francia) Omega Pharma – Quick Step s.t.
    3) Samuel Dumoulin (Francia) AG2R La Mondiale s.t.
    4) Paul Martens (Germania) Belkin Pro Cycling Team s.t.
    5) Michel Kreder (Olanda) Wanty – Groupe Gobert s.t.
    6) Alberto Contador Velasco (Spagna) Tinkoff-Saxo s.t.
    7) Adam Yates (Gran Bretagna) Orica Greenedge s.t.
    8) Kévin Reza (Francia) Team Europcar s.t.
    9) Tosh Van Der Sande (Belgio) Lotto Belisol s.t.
    10) Davide Viganò (Italia) Caja Rural – Seguros s.t.

E queste le prime posizioni della classifica generale dopo cinque tappe:

    1) Joaquim Rodriguez (Spagna) Team Katusha 23h 03′ 34″
    2) Alberto Contador Velasco (Spagna) Tinkoff-Saxo +4″
    3) Tejay Van Garderen (Usa) BMC Racing Team +7″
    4) Romain Bardet (Francia) AG2R La Mondiale +10″
    5) Nairo Alexander Quintana Rojas (Colombia) Movistar Team +10″
    6) Christopher Froome (Gran Bretagna) Team Sky +17″
    7) Andrew Talansky (Usa) Garmin Sharp +18″
    8) Domenico Pozzovivo (Italia) AG2R La Mondiale +26″
    9) Warren Barguil (Francia) Team Giant-Shimano +42″
    10) Robert Kiserlovski (Croazia) Trek +48″