Belpasso (Catania): 8 arresti per estorsioni a imprenditore

Il gruppo mafioso finito in manette oggi è legato alla Cosca Santapaola-Ercolano di Catania. 1.000 euro al mese il pizzo pagato dalla vittima.

di remar

Sono 8 gli arresti per mafia effettuati nelle scorse ore dai carabinieri del Comando provinciale di Catania. L’ordinanza di custodia cautelare arriva dopo le indagini che già nei mesi scorsi avevano mostrato come un imprenditore edile residente a Belpasso versasse mille euro al mese di pizzo a un clan della zona legato alla storica “famiglia” mafiosa etnea Santapaola-Ercolano. La vittima era stata percossa, riportando gravi lesioni e da lì sono partiti gli accertamenti dei militari.

Per gli 8 arrestati l’accusa è di estorsione in concorso aggravata dall’avere agito avvalendosi delle condizioni previste dall’associazione mafiosa. Secondo gli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia di Catania a capo della cosca c’era una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine: il presunto boss era tornato in libertà solo di recente dopo aver scontato 26 anni di reclusione per associazione mafiosa e omicidio.

In base a quanto ricostruito durante l’inchiesta il gruppo imponeva il racket delle estorsioni da circa un anno con i vecchi capibastone ritornati in auge nella gerarchia criminale catanese.

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →