Messico, nuova strage dei narcos: 16 uomini torturati e uccisi nello stato di Guerrero

Nuova ondata di violenza in Messico, ancora cadaveri che i cartelli della droga si sono lasciati alle spalle nella loro lotta per il controllo del territorio. Stavolta il massacro è avvenuto nello stato di Guerrero, nei pressi di Coyuca de Catalan, al confine con lo stato di Michoacan, una delle aree più violente di questi


Nuova ondata di violenza in Messico, ancora cadaveri che i cartelli della droga si sono lasciati alle spalle nella loro lotta per il controllo del territorio. Stavolta il massacro è avvenuto nello stato di Guerrero, nei pressi di Coyuca de Catalan, al confine con lo stato di Michoacan, una delle aree più violente di questi continui scontri.

Le autorità hanno rinvenuti i cadaveri di 16 persone, sedici uomini torturati prima di essere uccisi, poi abbandonati in un veicolo sul ciglio della strada. Come sempre in questi casi, le vittime non sono ancora state identificate ed è piuttosto probabile che non lo saranno mai, come già avvenuto in passato.

A rivendicare il massacro è stato il gruppo de La Familia, che domina la zona di Michoacan e da tempo deve fare i conti con un gruppo che sta cercando di imporsi, la gang The Knights Templar, letteralmente i “cavalieri templari“, già responsabile di numerose uccisioni in queste ultime settimane.

Dal 2006 ad oggi, secondo le statistiche ufficiali, i conflitti per il controllo del territorio ha fatto almeno 55 mila morti.

Via | BBC News