Parigi-Nizza 2014: Tom-Jelte Slagter vince la quarta tappa, Geraint Thomas in giallo (VIDEO)

Terzo Wilco Keldermann della Belkin.

[iframe width=”620″ height=”350″ src=”//www.youtube.com/embed/tgiX5BGbAoY?list=UU_LNSZg_ktW3WMs1e6YaYww” frameborder=”0″]

Come ci si aspettava, con la quarta tappa da Nevers a Belleville, lunga 201,5 km con quattro gran premi della montagna, la Parigi-Nizza 2014 è entrata nel vivo e la vittoria della frazione è stata decisa da una volata a due e non da uno sprint finale di gruppo come nelle tre tappe precedenti.

Sono stati l’olandese della Garmin-Sharp Tom-Jelte Slagter e il britannico del Team Sky Geraint Thomas ad animare gli ultimi chilometri fuggendo in due dopo che il gruppo aveva acciuffato i primi battistrada di giornata.

La fuga più lunga, infatti, è stata quella di Valerio Agnoli dell’Astana, Pierrig Quemeneur della Europcar (protagonista anche ieri), Laurent Didier della Trek e Jesus Herrada della Movistar, che intorno al 18° km sono riusciti a staccarsi dal gruppo dopo numerosi tentativi di altri corridori, tutti però riassorbiti dal plotone. I quattro sono arrivati a ottenere un vantaggio massimo che non ha superato i sette minuti ed è stata neutralizzata dal gruppo guidato dal Team Sky 22,5 km dall’arrivo.

A quel punto, è stato Carlos Betancur a tentare un attacco, ma la sua mossa è stata contrastata proprio da Tom-Jelte Slagter e Geraint Thomas che sono poi fuggiti via da soli e anche se il loro distacco non è mai stato molto elevato (circa 30″ a 6 km dall’arrivo) il gruppo dei migliori, di una ventina di corridori, non ha collaborato e non è riuscito a riprenderli. Solo Wilko Keldermann della Belkin ha tentato seriamente di raggiungerli partendo da solo, ma non ottenendo niente di più della terza piazza dopo che i due fuggitivi si sono contesi la vittoria.

A Slagter è andata la tappa, ma Thomas ha conquistato la Maglia Gialla ed è ora leader della classifica generale davanti a John Degenkolb che resta primo nella classifica a punti, e allo stesso Slagter.
Il migliore degli italiani oggi è stato Damiano Caruso della Cannondale. La Maglia a Pois passa da Christophe Laborie della Bretagne-Séché Environnement a Valerio Agnoli, compagno di squadra di Vincenzo Nibali, oggi apparso in buona forma. A Slagter va la Maglia Bianca di miglior giovane.

Ecco i primi dieci oggi all’arrivo della quarta tappa:

    1) Tom Jelte Slagter (Olanda) Garmin Sharp 5h 00′ 09″
    2) Geraint Thomas (Gran Bretagna) Team Sky s.t.
    3) Wilco Kelderman (Olanda) Belkin-Pro Cycling Team +5″
    4) Michael Matthews (Australia) Orica GreenEdge +5″
    5) Zdenek Stybar (Repubblica Ceca) Omega Pharma – Quick-Step Cycling Team +5″
    6) Arthur Vichot (Francia) FDJ.fr +5″
    7) Peter Velits (Slovacchia) BMC Racing Team +5″
    8) José Joaquin Rojas Gil (Spagna) Movistar Team +5″
    9) Cyril Gautier (Francia) Team Europcar +5″
    10) Samuel Dumoulin (Francia) AG2R La Mondiale +5″

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale a metà corsa (mancano quattro tappe):

    1) Geraint Thomas (Gran Bretagna) Team Sky 18h 14′ 25″
    2) John Degenkolb (Germania) Team Giant-Shimano +3″
    3) Tom Jelte Slagter (Olanda) Garmin Sharp +4″
    4) José Joaquin Rojas Gil (Spagna) Movistar Team +8″
    5) Samuel Dumoulin (Francia) AG2R La Mondiale +12″
    6) Wilco Kelderman (Olanda) Belkin-Pro Cycling Team +15″
    7) Carlos Alberto Betancur Gomez (Colombia) AG2R La Mondiale +17″
    8) Zdenek Stybar (Repubblica Ceca) Omega Pharma – Quick-Step Cycling Team +19″
    9) Cyril Gautier (Francia) Team Europcar +19″
    10) Arnold Jeannesson (Francia) FDJ.fr +19″

I Video di Blogo