Sardegna: 600 petroliere nel golfo dell’Asinara in cambio di 35 posti di lavoro: è polemica

di Daniele Puddu Un accordo a caro prezzo è stato definito quello tra Sindacati ed Eni che ha stanziato fra le altre cose 50 milioni di euro per un megadeposito di idrocarburi da 1milione e 640mila metri cubi che non servirà alle necessità della Sardegna, ma solo a quelle di stoccaggio dellla multinazionale petrolifera, una

di Daniele Puddu

Un accordo a caro prezzo è stato definito quello tra Sindacati ed Eni che ha stanziato fra le altre cose 50 milioni di euro per un megadeposito di idrocarburi da 1milione e 640mila metri cubi che non servirà alle necessità della Sardegna, ma solo a quelle di stoccaggio dellla multinazionale petrolifera, una nuova immensa servitù per l'isola insomma, con un rischio elevatissimo,  l'incremento del traffico delle petroliere nel golfo dell'Asinara è stimato infatti nell'ordine delle 600 unità all'anno. Fioccano le polemiche: Accordo Eni: si dimette il segretario CgiPorto Torres: accordo con Eni spacca l'unità dei sindacati  – Chimica: bocciati il piano Eni e la Regione Cappellacci: Che cosa potevamo fare di più come Regione?

In cambio? 35 posti di lavoro.

Continua a leggere su Sardegna